DA SAPERE Arriva la sicurezza totale con WhatsApp: problemi e procedura per ottenerla

di Redazione Bufale |

Whatsapp
DA SAPERE Arriva la sicurezza totale con WhatsApp: problemi e procedura per ottenerla Bufale.net

Uno dei difetti più grandi di un’app popolare e diffusa come WhatsApp in questi anni è stato senza ombra di dubbio il tema sicurezza. Troppo spesso, infatti, hanno preso piede anche qui in Italia alcune catene odiose contenenti bufale e in alcuni casi addirittura truffe, con link al loro interno che ci hanno portato ad esempio a false promozioni dei marchi più famosi in Italia. Risultato? Molto spesso si finisce con il contrarre malware che mettono seriamente in pericolo la sicurezza del proprio smartphone.

Uno dei prossimi aggiornamenti di WhatsApp, a detta di qualche utente già in uscita sui server Google ed Apple già oggi 23 luglio, indicherà con una chiara etichetta posta nella parte superiore del messaggio se lo stesso è associato ad un “link sospetto”. Una svolta epocale per l’app di messaggistica, con cui in tanti tra gli utenti meno esperti potrebbero essere indotti a non accedere a pagine potenzialmente molto pericolose per la propria sicurezza.

Occhio però, perché in molti proprio in queste ore stanno riscontrando problemi con il download dell’aggiornamento. Qualora doveste ottenere un messaggio di errore in fase di installazione sospendete tutto ed effettuate il backup dell’app. Una volta salvati i dati riguardanti Whatsapp, disinstallate l’app dal vostro store per poi procedere a nuova installazione, direttamente alla versione più fresca. Con il suo ripristino non perderete nulla e vi ritroverete l’aggiornamento contenente la funzione riguardante la sicurezza contro i link sospetti.

Whatsapp
Whatsapp

Vi ricordiamo che proprio nella giornata di ieri abbiamo trattato su queste pagine un’importante novità in arrivo per WhatsApp tramite un aggiornamento con cui un determinato messaggio (o catena) potrà essere inoltrato ad un massimo di cinque utenti. In questo modo dovrebbe essere imposto un freno importante a tutti coloro che, aderendo inconsciamente alle iniziative-truffa, si ritrovano nell’involontaria posizione di far girare tali minacce come se non ci fosse un domani. Saranno sufficienti queste contromisure per abbassare il numero di vittime?

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News