Coronavirus nelle Marche, audio WhatsApp di un’infermiera da Fano: “Viviamo una situazione apocalittica”

di Luca Mastinu |

Coronavirus nelle Marche, audio WhatsApp di un’infermiera da Fano: “Viviamo una situazione apocalittica” Bufale.net

L’emergenza Coronavirus nelle Marche viaggia anche su WhatsApp, come sta accadendo in tantissime zone d’Italia. I nostri contatti ci segnalano, a tal proposito, una nota vocale registrata da una donna che si qualifica come professionista e che descrive una situazione disastrosa all’interno dell’ospedale “Santa Croce” di Fano (Pesaro e Urbino).

Ciò che colpisce di questo audio in circolazione su WhatsApp è il tono concitato dell’autrice del messaggio:

Mi viene da piangere perché la situazione è drammatica. Sono una professionista, l’ospedale di Fano sta quasi chiudendo, nel senso che è aperto solo il reparto di Medicina e Cardiologia. Tutti gli operatori e i medici vengono trasferiti a Pesaro, per riuscire a garantire l’assistenza ai pazienti che si stanno moltiplicando, contagiati dal Coronavirus e che hanno bisogno di una assistenza respiratoria automatica. I respiratori stanno scarseggiando ed è una situazione veramente drammatica, quindi bisogna stare in casa per evitare il contagio. Sta aumentano anche il numero dei contagi tra i giovani. Noi in ospedale stiamo lavorando in un clima apocalittico. Riceviamo continuamente delle circolari per aggiornarci sulla situazione. Quindi ve lo chiedo da mamma, da amica e da operatrice: per favore, cercate di rispettare le norme. È fondamentale per venire fuori da questa situazione. Quello che stanno vivendo adesso a Milano sarà quello che noi vivremo qui fra dieci giorni, perché noi siamo zona rossa solo dall’altro ieri. Quindi vi prego, per favore, cercate di far girare questo messaggio. Ognuno di noi può essere colpito, essere asintomatico o essere sintomatico e di avere bisogno di assistenza. È fondamentale per la nostra città. Vi prego cercate di divulgare il più possibile questi messaggi. Grazie.

Di questo messaggio si è occupata soprattutto la stampa locale. In questo articolo pubblicato il 9 marzo 2020 da Occhio Alla Notizia, rubrica della TV locale FanoTV, troviamo la trascrizione dell’intero audio. Occhio Alla Notizia, inoltre, fa sapere che nella sera del 9 marzo alle ore 18 sarebbe andato in onda un servizio dedicato all’audio virale, e troviamo riscontro sul canale YouTube ufficiale di FanoTV. Di seguito vi riportiamo il servizio del notiziario locale. Il segmento che ci interessa inizia intorno al minuto 16:17:

Il cronista, in un primo momento, fa ascoltare l’audio circolato su WhatsApp che, appunto, metteva in guardia sulla situazione Coronavirus nelle Marche. In un primo momento, spiegano al TG, non era dato conoscere a chi appartenesse la voce dell’audio e per questo si parlava di fake news. Prima di andare in onda, però, la redazione è stata contattata dalla sedicente professionista che è risultata essere un’infermiera dell’ospedale “Santa Croce” di Fano (PU).

Come mai ha voluto realizzare questo audio?

Il mio obbiettivo era invitare la cittadinanza ad attenersi alle regole presenti nel decreto per diminuire i contagi. L’ho mandato in un momento di sconforto. Devo premettere che comunque l’ospedale di Fano sta mettendo in atto tutte le procedure per contenere il più possibile i contagi per assistere al meglio i pazienti. Non nascondo che comunque la situazione di emergenza c’è e noi sanitari la viviamo in prima linea. Però ecco, il mio messaggio era quello di invitare la cittadinanza a stare il più possibile a casa per evitare i contagi e dunque ad attenersi alla normativa.

In sostanza, l’infermiera palesatasi in diretta con la TV locale, invitava tutti a seguire le norme contenute nel DPCM, ma i suoi toni concitati dovuti a uno stato di forte emotività hanno allarmato chi ha ricevuto il messaggio. Ella stessa, infatti, lo ribadisce durante il suo intervento in diretta. Per quanto riguarda la situazione all’ospedale di Fano, addirittura, giungono notizie sull’impiego di un farmaco contro l’artrite che potrebbe funzionare per combattere il Coronavirus, ma si tratta di una situazione in divenire.

La situazione “apocalittica” di cui parlava l’infermiera nell’audio, inoltre, fa riferimento alla scelta di dedicare 5 ospedali marchigiani esclusivamente al trattamento del Coronavirus (lo riporta Cronache Maceratesi), per la precisione a Camerinoun’ala di Torrette di Ancona, un padiglione dell’ospedale di Fermo, San Benedetto e, ovviamente, Fano.

Parliamo di precisazioni, dunque, per affermare che l’audio è autentico e la persona di cui abbiamo ascoltato la voce è realmente un’infermiera del Santa Croce di Fano, ma i suoi toni concitati hanno allarmato gli ascoltatori: il suo voleva essere un invito a seguire le normative alla luce di notizie già note. L’invito resta quello di sempre: evitate di dar retta gli audio che vi arrivano su WhatsApp e informatevi presso i canali istituzionali.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News