“Conte ha l’ordine di lockdown per il 2 Novembre” – Complottismo fresco di importazione

di Shadow Ranger |

“Conte ha l’ordine di lockdown per il 2 Novembre” – Complottismo fresco di importazione Bufale.net

“Conte ha l’ordine di lockdown per il 2 Novembre” è la prova che una volta scoperta una teoria del complotto, la stessa viene replicata.

Solo ieri infatti abbiamo dimostrato che non esiste alcun “ordine di Lockdown in Canada”, ed ora ci tocca sottoporre a Fact Checking la stessa bufala moltiplicata per ogni stato su questo pianeta.

Perché lo scopo del complottista, è proprio questo: cercare di prendere per sfinimento chiunque cerchi di avere un dialogo del tutto razionale, secondo un copione che riassumeremo così:

“Ohi Buffale, mi dicono che in Canada c’è il piano di Lockdown? Buffala, non buffala, boooooo!”
“Buon uomo, guardi che non corrisponde al vero”
“Ohi Buffale, mi dicono che in Afganistan c’è il piano di Lockdown? Buffala, non buffala, boooooo!”
“Buon uomo, è la stessa bufala di prima…”
“Ohi Buffale, mi dicono che in Albania c’è il piano di Lockdown? Buffala, non buffala, boooooo!”
“Buon uomo, guardi, mi secca quasi…”
“Ohi Buffale, mi dicono che in Algeria, Andorra […] Bahamas, Bahrein, […] Zimbawe c’è il piano di Lockdown? Buffala, non buffala, boooooo!”
“Scusi, ma sta elencando tutte le nazioni del mondo in ordine alfabetico qui?”
“Buffale come ti permetti, ti sputtanooh! Devi dire solo buffala, non buffala, booo! Ti paka i poteri forti? Io lo so che mandi l’esercito dallo Zimbabwe!!”

E puntuale, capita ogni volta.

“Conte ha l’ordine di lockdown per il 2 Novembre” – Complottismo fresco di importazione

Ed ecco la bizzarra Catena di S. Antonio che avrete sicuramente letto.

In tutto maiuscolo come tutte le espressioni di forte complottismo.

CONTE HA L’ORDINE DI LOCKDOWN PER IL 2 NOVEMBRE MA NON E’ FINITA QUI

MENTRE IL TRADITORE CONTE CHIEDE AI CITTADINI DI RISPETTARE LE MISURE SANITARIE ALTRIMENTI SI RISCHIA IL #LOCKDOWN, NEL CASSETTO HA GIÀ IL PROGRAMMA PER BEN 3 LOCKDOWN CON DATE BEN DEFINITE

QUESTO PROGRAMMA ESISTE GIA’ DAL 2019 E CONTE LO ESEGUE FEDELMENTE FREGANDOSENE DI TUTTI NOI, LUI DEVE ESEGUIRE E BASTA, NOI SIAMO MERDA PER LUI!

I CARABINIERI SONO AL CORRENTE DI TALE PROGRAMMA E SONO STATI ADDESTRATI DA MAGGIO A LUGLIO 2020 COMPRESO PER ESEGUIRLO

ECCOTI LE DATE

– 2 NOVEMBRE : 1° LOCKDOWN DI 2 SETTIMANE
– 8 DICEMBRE : 2° LOCKDOWN DI CIRCA 4 SETTIMANE / UN MESE
– FEBBRAIO / MARZO : 3° LOCKDOWN DI CIRCA 2 O 3 MESI CON DATE DA DEFINIRSI IN BASE ALLE NECESSITÀ PER DISTRUGGERE L’ECONOMIA DELLE FESTE DI SAN VALENTINO E PASQUALI

QUESTE INFORMAZIONI PROVENGONO DA 2 FONTI CERTISSIME DI CUI ABBIAMO INCROCIATO I DATI, CONTE SARÀ IMPERATIVO E PRONTO A QUALSIASI COSA, QUALSIASI COSA PER PORTARE A TERMINE IL SUO TRADIMENTO

CON QUESTI 3 LOCKDOWN INTERMITTENTI E DA CALIBRARE L’ECONOMIA ITALIANA CROLLERÀ DEFINITIVAMENTE

ORA CHE SAPPIAMO TUTTO E LO ABBIAMO PUBBLICATO QUALCOSA POTREBBE CAMBIARE, MA PER ORA LE COSE STANNO COSÌ!

TI AGGIORNEREMO STRADA FACENDO NEL FRATTEMPO…

Naturalmente, le informazioni provengono da fonti “certissime” ma anonime. Anche questo è un copione già visto. Copione che porterà la fonte a essere, nella migliore delle ipotesi, lo “Zio di Wuhan”, “Mio cuggino finanziere”  e il solito corteggio di anonimi che appaiono in ogni Leggenda Metropolitana o teoria del complotto che “curiosamente” non possono svelare i nomi.

Ipotizzate che un tizio a caso vi fermi alla Stazione Termini vaticinando una grave disgrazia.

“Me lo dice fonte certa”

Vi dice lui

“E chi è questa fonte certa?”

Chiedete voi.

A questo punto l’omarino vi salta addosso urlando

“Come ti permetti di dubitare di mio cuggino che però non può riferire questa notizia perché è morto combattendo il Coccodrillo delle Fogne di Nuova York? Tu hai offeso la memoria di mio cuggino, io ti ammazzoh!”

Non avreste alcun dubbi sull’affondare la credibilità di tale assunto. Eppure siamo qui.

L’intera teoria si basa sul fatto che queste fonti parlino di un programma che Conte averebbe avuto per “distruggere l’economia di San Valentino”.

A parte che probabilmente se volessimo solo affossare un’economia sceglieremmo altre date, la teoria del Complotto si copre le spalle in un modo brillante. Brillante nell’ingenuità in cui è redatta.

Ora, abbiamo un piano sconosciuto di lockdown sconosciuti che potrebbe o non potrebbe manifestarsi. Voluto da Poteri Forti onnipotenti che avevano creato il piano perfetto.

Addirittura sapevano dal 2019 cosa sarebbe accaduto nel 2020, avevano pianificato ogni cosa… se non fosse stato per un gruppo di complottisti intriganti e il loro stupido cellulare.

Sì, esattamente come nel finale tipico dell’episodio di Scooby Doo in cui il piano dei cattivi fallisce

“A causa di quattro ragazzini intriganti e il loro stupido cane”

Dovremmo quindi immaginare che i Poteri Forti ora che qualcuno ha divulgato il loro piano segreto su WhatsApp si fermino anziché, che ne so, usare la loro onnipotenza per trovare la talpa e fermare il suo piano.

Le probabili fonti narrative

Questa bufala nasce dall’unione di due Bufale precenti: la bufala del Lockdown Canadese, di cui riprende stilemi e narrazione, e la bufala del Consiglio Supremo di Difesa di ieri.

Ieri infatti Mattarella ha presenziato al Consiglio di Difesa, appuntamento periodico e semestrale, su due temi

Il primo è sintetizzato come «conseguenze dell’emergenza sanitaria sugli equilibri strategici e di sicurezza globali, con particolare riferimento alla NATO e all’Unione Europea. Aggiornamento sulle principali aree di instabilità e punto di situazione sul terrorismo transnazionale. Prospettive di impiego delle Forze Armate nei diversi teatri operativi». Il secondo recita: «prontezza, efficienza, integrazione e interoperabilità dello Strumento Militare nazionale. Bilancio della Difesa e stato dei programmi di investimento in relazione alla fluidità del contesto di riferimento e agli obiettivi capacitivi di lungo periodo». Dunque, i temi che verranno trattati hanno a che fare con l’evoluzione degli scenari internazionali in seguito all’emergenza sanitaria e non hanno nulla a che fare con lo stato di guerra.

Il Consiglio supremo di difesa è regolato dal decreto legislativo n. 66 del 15 marzo 2010, che all’articolo 8 stabilisce la convocazione obbligatoria del consiglio «almeno due volte all’anno». Si tratta dunque di un vertice di routine, la cui ultima convocazione risale all’11 novembre 2019 e che dovrà dunque essere riconvocato almeno un’altra volta entro il 31 dicembre 2020.

Che il mondo del Complotto ha trasformato in una sorta di perverso stato di guerra.

Ma perché voi di Buffale non provate chi sono le fonti certissime?

Perché non ci importa, trattandosi di una bufala.

Sarà chi fa allarmismi e bufale a dover provare la veridicità del suo assunto.

Vi farò un esempio per farvelo capire. Ed uno personale.

Tu, omarino triste che ci scriverai dicendo “Allora se non provate con le prove scritte che non è vero siete coi Poteri Forti”, domani qualcuno prende il tuo bel faccione da Facebook e scrive che sei un pedofilo criminale e violentatore, che abitualmente casa tua è frequentata da minorenni e prostitute che però non escono vivi perché dopo averli seviziati ne divori i cadaveri cucinandoli con fave e Chianti.

Siccome siamo in uno stato basato sulle leggi, naturalmente chi ti accusa dovrebbe provarlo, ma immaginiamo che si seguano le tue regole.

Quindi chi ti accusa dirà

“A me l’ha detto fonte certa, Tizio è un pedofilo assassino che uccide nell’impunità”

Qualsiasi cosa potreste dire per provare la vostra innocenza cadrebbe inascoltata. Invertendo l’onere della prova non bisognerebbe più provare le vostre colpe: basterebbe inventarne sempre di nuove finché non si riesce a rovinarvi la vita.

E così funziona il complottismo nell’era di Q e altre forme complottiste basate sull’accusa random.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News