Conferme per la storia di Luca Franzese: sorella morta con Coronavirus ignorata per 2 giorni

di Redazione Bufale |

Conferme per la storia di Luca Franzese: sorella morta con Coronavirus ignorata per 2 giorni Bufale.net

Arrivano conferme in questi minuti in merito alla storia di Luca Franzese, il ragazzo di Napoli che in queste ore ha provato a dare voce alla sua famiglia, dopo aver fatto i conti con la notizia della sorella morta per Coronavirus. Nella serata di ieri vi abbiamo fornito le prime informazioni del caso, con alcune domande che apparivano senza risposta. Siamo stati letteralmente inondati di richieste di chiarimenti, fino a pochi minuti fa. Abbiamo atteso, nella speranza di fornirvi informazioni certe, anche perché in tanti sui social hanno sollevato dubbi sull’autenticità dei fatti riportati.

La storia di Luca Franzese e della sorella morta è reale

Arrivati a questo punto, possiamo fornirvi qualche dettaglio in più. Non è un caso che anche un personaggio di spicco nel panorama politico campano come Francesco Borrelli abbia deciso di sposare la causa di Luca Franzese. Il post pubblicato dal consigliere regionale su Facebook, infatti, la dice lunga su questa orribile vicenda. Per chi non lo sapesse, Luca da ieri sta cercando aiuto dopo aver visto la sorella morta, alla luce dei sospetti sul contagio da Coronavirus.

Proprio qui si aprono mille ipotesi che verranno affrontate al meglio solo nei prossimi giorni. Il tampone, infatti, avrebbe confermato il contagio di Teresa Franzese da Coronavirus, con risultati arrivati dopo il suo decesso. Per questo motivo, Luca Franzese si è imposto l’auto quarantena insieme alla sua famiglia, anche se ad oggi non ci sono conferme ufficiali su altri contagi in casa. Va detto che la donna soffriva di epilessia e, di conseguenza, non è corretto riportare “morta per coronavirus”, ma “con”.

Condividere le immagini che hanno fatto il giro del web ieri, con la donna di 47 anni senza vita nel letto alle spalle di Luca Franzese, non è cosa necessaria. Lo è puntualizzare che oggi ci sono arrivate ulteriori conferme sulla veridicità di questa brutta storia. Vi terremo aggiornati appena avremo ulteriori informazioni rilevanti, ma possiamo comunicarvi che un’impresa funebre di Napoli si sia già mossa per occuparsi della salma, come risulta da nuovi video caricati.

Lato nostro, per rispetto verso la defunta, evitiamo di mostrarvi qualsiasi video o altro.  Questa è la nostra linea.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News