Colpite le fasce più deboli con le nuove rimodulazioni Vodafone: è polemica oggi 19 settembre

di Redazione Bufale |

Rimodulazioni Vodafone
Colpite le fasce più deboli con le nuove rimodulazioni Vodafone: è polemica oggi 19 settembre Bufale.net

Sono mesi che vi parliamo di rimodulazioni Vodafone e di aumenti concepiti dalle altre compagnie telefoniche, fatta eccezione per Iliad. A dirla tutta, da sempre l’operatore rosso è quello più attivo sul fronte rincari, concependo di volta in volta brutte sorprese ai propri clienti mobile e di rete fissa come notato non molto tempo fa. Talvolta anche a più riprese durante lo stesso anno solare. Certo, ad oggi la modifica unilaterale di un contratto risulta legale ed il cliente può recedere senza pagare penali, come stabilito dalla legge. Non so tiene conto, però, dei precedenti costi di attivazione verso il nuovo vettore e del fatto che cambiare gestore da sempre sia spesso e volentieri una rottura di scatole.

Le rimodulazioni Vodafone di ottobre colpiscono le fasce più deboli

In un contesto di questo tipo, caratterizzato già di suo da un certo malumore di utenti che desidererebbero norme in grado di scongiurare a prescindere tali modifiche del contratto, va presa in esame con grande attenzione la notizia di oggi 19 settembre. Già, perché almeno sulla carta le nuove rimodulazioni Vodafone vanno a colpire le fasce più deboli del mercato, entrando in scena a partite dal mese di ottobre.

Gli aumenti, pari a circa 2 euro, coinvolgono infatti le cosiddette SIM a consumo. Basti pensare ad anziani e giovanissimi senza reddito, che dispongono di una SIM soprattutto per ricevere chiamate o per navigare sotto rete WiFi. Ci riferiamo a chi non ha un’offerta attiva e il piano base della SIM risulta essere Vodafone 25. Magari ricaricando di tanto in tanto a credito esaurito. Ebbene, dal prossimo mese di sarà un canone fisso anche per loro, indipendentemente dai consumi riguardanti chiamate e collegamento dati.

Come accennato, ci sono le classifiche modalità per recedere senza costi, come emerge dal post ufficiale apparso in giornata sul sito della compagnia telefonica, ma la sensazione che le rimodulazioni Vodafone descritte oggi 19 settembre creino forti discussioni è netta come non mai.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News