Coinvolte anche WhatsApp e Instagram nel malware Huawei, Samsung e Xiaomi di luglio: lista app

di Redazione Bufale |

Huawei
Coinvolte anche WhatsApp e Instagram nel malware Huawei, Samsung e Xiaomi di luglio: lista app Bufale.net

Un nuovo malware ha insidiato alcune app alquanto utilizzate del Play Store di Google per Huawei, Samsung, Xiaomi e gli altri smartphone Android. Pare sia stato scovato dal team di ThreatFabric. Si tratta di un malware bancario definito BlackRock che si è “divertito” a colpire le applicazioni di stampo Android più in voga del momento come: PayPal, Gmail, Yahoo Mail, Uber, Netflix, eBay, Amazon, Telegram, WhatsApp, Twitter, Snapchat, Skype, Instagram, Facebook, YouTube, Reddit, Tik Tok, Tumblr, Pinterest, Tinder e Grind.

Difendersi dal malware di luglio 2020 per Huawei, Samsung e Xiaomi

Vicenda, questa, che rende secondaria addirittura quella esaminata ieri a proposito dei ban WhatsApp. Bisogna a questo punto spiegare quale sia la pericolosità di questo malware e se effettivamente chi ha installato queste applicazione possa ritrovarsi con qualche seria problematica. Trattandosi di un trojan bancario è stato immediatamente avvistato dai filtri di sicurezza del Play Store, con ciò significa che nessuno deve preoccuparsi se ha scaricato queste applicazioni dallo store di Google.

Il problema sorge laddove si decida di puntare su aggiornamenti Google da terze parti. Il malware fa leva proprio su quest’aspetto, chiede insomma all’utente di attuare degli aggiornamenti, ma che arrivano però da terze parti. L’utente deve capire che quest’operazione risulta essere assolutamente sconsigliata, non lasciarsi insomma abbindolare da queste richieste perché è poi qui che questo BlackRock passerà all’azione e sarà poi complicatissimo eliminarlo.

Non si hanno infatti al momento i mezzi a disposizione per eliminare questo malware una volta che si è insidiato all’interno del nostro dispositivo. Il problema più grande è che tale Trojan impedirà l’avvio della maggior parte dei programmi antivirus ed attuerà phishing esteso a tutti i dati, che vanno insomma dalle informazioni finanziarie ai nomi utente e password dei social media. Come riportato da Phone Arena.

Parliamo quindi di un malware che risulta essere un vero osso duro da eliminare per il pubblico Huawei, Samsung e Xiaomi. L’unico modo per essere al sicuro ed evitare che BlackRock possa insidiarsi nei nostri dispositivi è quello di non fare assolutamente affidamento su app store di terze parti. Se quindi ci si affida esclusivamente al Play Store di Google coi propri device Android, anche per quel che riguarda gli aggiornamenti di queste app così famose, ma allo stesso tempo così appetibili per i vari malware, non si corre alcun tipo di rischio. Attenzione quindi agli aggiornamenti richiesti per questo tipo di applicazioni.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News