Chiellini dà una lezione al Barcellona: proposte ai compagni 3 soluzioni per taglio stipendi

di Redazione Bufale |

Chiellini
Chiellini dà una lezione al Barcellona: proposte ai compagni 3 soluzioni per taglio stipendi Bufale.net

Il mondo del calcio è ormai fermo da settimana a causa dell’emergenza Coronavirus e diverse società stanno pensando ad un taglio stipendi, tra cui anche la Juventus. La situazione è alquanto drammatica in tutto il mondo, l’economia sta ormai crollando e molte squadre devono necessariamente tutelarsi per evitare perdite eccessive. Sappiamo come le società di calcio siano ormai delle aziende a pieno regime e quando manca il lavoro, inevitabilmente non ci sono guadagni e visti gli stipendi a dir poco faraonici che percepiscono i calciatori, in molti si stanno muovendo verso l’opzione dei tagli. Anche la Juventus sembra essere intenzionata a muoversi verso questa direzione, anche perché non è detto che il campionato riprenderà ed i calciatori non possono pretendere di ricevere lo stipendio come se nulla fosse successo.

Il colloquio tra Chiellini, Agnelli e Paratici

Da questo punto di vista la Juventus sembra avere dalla propria parte i calciatori, c’è stato infatti un primo colloquio tra Chiellini, Agnelli e Paratici per discutere della situazione e sembrano essere al momento tre le strade percorribili. Una prima soluzione prevede lo stipendio di marzo pagato subito ai giocatori, poi due diverse strade a seconda di come proseguirà la stagione: in caso di sospensione, la retribuzione verrà interrotta finché non si ricomincerà a giocare, se invece si tornerà in campo i giocatori prenderanno i soldi nel periodo in cui si disputeranno gli incontri. Ma quest’ultima parte di stipendio sarà pagata più avanti.

Una seconda strada percorribile riguarda la rinuncia a due mesi sui prossimi quattro di compenso qualora il campionato venga definitivamente sospeso, e a uno su quattro nell’ipotesi in cui si riesca a portare a termine la stagione. Come sempre però il pagamento sarà effettuato nelle prossime stagioni. Infine si potrebbe anche rinunciare a scatola chiusa a un mese e mezzo di compensi dei prossimi quattro, indipendentemente dal destino della stagione.

I calciatori bianconeri, a differenza di quelli del Barcellona che sono rifiutati categoricamente di tagliare i propri stipendi, stanno provando ad andare incontro alla Juventus, dimostrando un bel po’ di buon senso in un periodo economicamente complicato per tutti. Visti i loro stipendi milionari, è il minimo dare un segnale importante in questo momento.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News