Cesare Battisti confessa 4 omicidi, Saviano chiese la sua amnistia: tra chiarimenti e bufale

di Redazione Bufale |

Cesare Battisti
Cesare Battisti confessa 4 omicidi, Saviano chiese la sua amnistia: tra chiarimenti e bufale Bufale.net

La notizia più calda del giorno, sul tema cronaca e attualità italiana, si riferisce senza ombra di dubbio alla confessione di Cesare Battisti che in queste ore ha confermato di essere stato mandante o esecutore materiale di quattro omicidi. Una volta appresa la notizia, in Rete si sono moltiplicati i post da parte di coloro che hanno chiesto allo scrittore Roberto Saviano di scusarsi con tutti per aver preso le difese dello stesso Battisti in passato. Questione che oggi 25 marzo richiede un approfondimento ed importanti precisazioni.

Andiamo con ordine, perché la stretta attualità, riportando Repubblica, ci parla di Cesare Battisti rilasciare dichiarazioni importanti tra ieri e sabato al pm Alberto Nobili. Oltre alla dirigente dell’Antiterrorismo della Digos, Cristina Villa. Il tutto sarebbe avvenuto nel carcere di Oristano, in presenza del suo avvocato Davide Steccanella. Facendo un breve riepilogo, l’ex terrorista ha confermato le accuse piovutegli addosso negli anni in merito a quattro omicidi.

Parliamo del maresciallo degli agenti di custodia Antonio Santoro, che venne freddato a Udine il 6 giugno 1978, oltre all’assassinio del gioielliere Pierluigi Torregiani e del commerciante Lino Sabbadin (quest’ultimo membro del Msi). Entrambi vennero freddati da gruppi dei Pac il 16 febbraio 1979 a Milano e a Mestre. Infine, opera di Cesare Battisti anche l’uccisione dell’agente della Digos Andrea Campagna, assassinato a Milano il 19 aprile 1978. Si tratta della prima storica confessione del diretto interessato, che fino ad oggi si era sempre detto innocente.

Detto questo, qual è la colpa di Saviano in tutto ciò? Ci sarebbe un documento online che attesterebbe la sua firma per l’amnistia di Cesare Battisti nel 2004, ma come vi abbiamo riportato non molto tempo fa con un pezzo specifico, lo stesso scrittore ha richiesto a Carmilla di rimuoverla nel 2009 (qui trovate approfondimenti, motivazioni e dichiarazioni dello stesso Saviano). In questo caso occorre dunque parlare di “precisazioni“. La storia, però, presenta anche una bufala, in riferimento ad alcune parole che Saviano avrebbe pronunciato negli anni su Cesari Battisti e che in realtà sono sempre state smentite dal giornalista (“un uomo onesto, arguto, profondo, anticonformista, in una parola un intellettuale vero“).

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News