Catena su lockdown totale, con chiusura e blocco dell’Italia: SMENTITA da Roberta Toffanin

di Redazione Bufale |

Catena su lockdown totale, con chiusura e blocco dell’Italia: SMENTITA da Roberta Toffanin Bufale.net

Ennesima catena che gira su Facebook e WhatsApp a proposito di Coronavirus, stavolta in riferimento al possibile lockdown totale dell’Italia. Una sorta di chiusura e blocco del Paese, in teoria confermato dalla senatrice Roberta Toffanin. Tuttavia, come osservato nelle ultime ore con un altro messaggio messaggio virale, siamo al cospetto di una news senza fonte. Andiamo con ordine, nel tentativo di analizzare al meglio sia il messaggio virale in questione, sia la smentita che apparentemente smonta il caso.

Roberta Toffanin ed il lockdown totale dell’Italia: voci su blocco e chiusura

La catena che ci è stata segnalata sarebbe opera dell’ANSA, con tanto di firma di Roberta Toffanin. Ci viene preannunciato che in serata il Governo sarà costretto varare il “lockdown totale, cioè blocco totale dei movimenti nei comuni, con uscite contingentate soltanto per fare la spesa uno per nucleo familiare o per emergenza sanitaria. Questo decreto chiuderà tutte le attività commerciali e imprenditoriali di ogni ordine e grado su tutto il territorio nazionale“.

L’annuncio senza fonte va avanti ribadendo che “resteranno operative soltanto farmacie, discount ma non nei centri commerciali, forze dell’ordine, VV.FF e ovviamente operatori e presidi sanitari“. Quanto ai tempi, “si stima che il decreto prevederà la chiusura totale per 15 giorni, prorogabili di altri 15“. Al contempo, “per tutte le imprese sarà attivata la cigs a zero ore“.

Lockdown totale smentito da Roberta Toffanin

A gettare acqua sul fuoco, ci avrebbe pensato proprio Roberta Toffanin, che almeno per ora sembrerebbe scongiurare la prospettiva di un lockdown totale del Paese: “La notizia della chiusura da parte del Governo di tutte le aziende a livello paese, non è un mio comunicato, ma un messaggio Whatsapp intestato Uff stampa ansa. E’ l’ennesima notizia trapelata, in modo non ufficiale, segno evidente di una grande falla della comunicazione istituzionale“. Si tratta di un’altra segnalazione di smentita da fonte uffficiale.

Insomma, oggi 11 marzo sembrano non esserci i presupposti per parlare di un lockdown totale, con relativa chiusura e blocco dell’Italia, in seguito alla catena che su WhatsApp in tanti hanno associato a Roberta Toffanin.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News