Cartello fake di Salvini contro Conte: seguaci di Lega Macerata ci cascano e scrivono “104”

di Redazione Bufale |

Salvini
Cartello fake di Salvini contro Conte: seguaci di Lega Macerata ci cascano e scrivono “104” Bufale.net

Un episodio curioso quello avvenuto proprio in queste ore all’interno di una pagina non ufficiale del Carroccio, valea dire Lega Macerata, che nella giornata di sabato ha pubblicato una foto di Salvini con in mano un cartello fake contro Conte. Una vicenda che ha scatenato l’ironia del web, a pochi giorni dalla ramanzina del Presidente del Consiglio nei confronti proprio di Salvini e di Giorgia Meloni, come vi abbiamo riportato venerdì sera. Cerchiamo di ricostruire bene i fatti per spiegarvi cosa sia avvenuto in queste ore.

Il finto cartello di Salvini contro Conte e la gaffe di Lega Macerata

Sostanzialmente, nella giornata di sabato ha cominciato a circolare sui social la foto di Salvini che aveva tra le mani un cartello contro Conte. Testo eloquente, dopo i fatti di venerdì sera: “Conte bugiardo peggio di Pinocchio. Se sei d’accordo con me scrivi ‘104’ nei commenti“. Il problema sta nel fatto che l’immagine in questione sia stata ritoccata, in quanto l’originale risale a marzo 2018, quando lo stesso Salvini ha pubblicato su Facebook la foto con un cartello nel quale aveva scritto “45”.

Il tutto, dunque, è avvenuto in occasione del suo compleanno, al punto che il diretto interessato aveva descritto la foto con “45 anni e non sentirli! Grazie per gli auguri e per l’affetto Amici“. Insomma, come riporta Next Quotidiano, da un lato abbiamo la gaffe della pagina non ufficiale di Lega Macerata, che non a caso poco dopo ha rimosso l’immagine, mentre dall’altro c’è l’ingenuità dei suoi fan, come trapela dallo scatto che potrete notare nel nostro articolo.

In tanti, infatti, hanno creduto alla storia del cartello di Salvini contro Conte, commentando l’immagine pubblicata da Lega Macerata con “104”. Esattamente come richiesto dalla scritta che in realtà è stata ritoccata. Inutile dire che la vicenda stia diventando virale sui social da alcune ore a questa parte.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News