Carabinieri. Inizia lo scioglimento dell’Arma, sara’ sostituita dall’Eurogendfor

di Luca Mastinu |

Carabinieri. Inizia lo scioglimento dell’Arma, sara’ sostituita dall’Eurogendfor Bufale.net

Nonostante la smentita da parte della stessa Arma dei Carabinieri c’è chi insiste, e gli autori di Il Sapere è Potere non si decidono a rimuovere l’articolo pubblicato nel 2017 in cui parlavano di sostituzione repentina delle forze militari italiane con quelle europee.

Tale disinformazione complottista era sta già smentita e dai colleghi di Butac e da Pagella Politica, ma continua a fare gola a tanti perdigiorno presenti sui social che rinunciano allo spiritico critico e si accaniscono su notizie infondate e distorte. Andiamo per ordine.

Il trattato di Velsen e l’EuroGendFor

Era il 28 aprile 2010 quando l’Italia ratificò il trattato di Velsen (leggi il testo). Per farla breve: le forze di polizia ad ordinamento militare di 5 paesi dell’UE – Francia con la Gendarmerie, Spagna con la Guardia Civil, Portogallo con la Guardia Nacional, Paesi Bassi con la Marechaussée e Italia con l’Arma dei Carabinieri – hanno ratificato il trattato per partecipare a un programma di coalizione di forze europee per intervenire in aree di crisi sotto l’egida della NATO, dell’ONU, dell’UE e dell’OSCE. Tuttavia l’EuroGendFor non ha alcun potere di polizia negli stati membri dell’UE e soprattutto non sostituisce le forze di polizia nazionali.

La smentita dei Carabinieri

In nessuna parte del documento ufficiale (che Il Sapere è Potere si guarda bene dal riportare) viene riportato che l’Arma dei Carabinieri verrà smantellata e sostituita. I complottisti, in ogni caso, hanno insistito su più portali, forti dell’insistente condivisione della parte più indignata dell’utenza social. Sul sito ufficiale dell’Arma, per questo motivo, è presente una nota (che abbiamo archiviato a questo indirizzo) in cui si smentisce ogni disinformazione a riguardo, specialmente sullo smantellamento dell’Arma e sulla conseguente sostituzione con la gendarmeria europea:

EuroGendFor non è una struttura sovranazionale destinata ad assorbire le forze di polizia dei Paesi che vi fanno parte.
Ogni Nazione che partecipa ad EGF decide, di volta in volta, se partecipare e in quale misura alle missioni assegnate.
La partecipazione ad eventuali operazioni internazionali avviene previa autorizzazione dei rispettivi Governi e Parlamenti la cui sovranità nazionale è pienamente salvaguardata dal trattato istitutivo, firmato a Velsen (Olanda) il 18 ottobre 2007 e ratificato dall’Italia con la legge n. 84 del 2010.

Non felice e abile nei puzzle ideologici, Il Sapere è Potere aggiunge:

Entro il 30 aprile quindi, nel quadro dei provvedimenti di razionalizzazione operati dal Comando Generale conseguentemente ai tagli imposti dal contenimento della spesa, saranno soppresse le aliquote Artificieri antisabotaggio dei comandi provinciali di Latina, Messina, Caltanissetta e Brindisi, nonché del Gruppo Operativo Calabria e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna.

Lo scriveva GrNet nel 2013 e riferiva di averlo appreso “da fonti qualificate” senza fare riferimenti a fonti ufficiali ed accreditate e addirittura senza parlare di EGF. Parliamo, quindi, di un altro argomento che Il Sapere è Potere inserisce con forza all’interno dell’argomento EuroGendFor, ma la stessa associazione di argomenti era stata riportata da altri siti di dubbia attendibilità come Operai Contro con riferimento a un articolo di Terra Real Time (!) di cui non viene riportato il link.

Un minestrone di disinformazione e complottismo che tuttavia è stato smentito dalla stessa Arma, ma che rimane in rete perché trova ancora un pubblico.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News