Camilleri: Montalbano e la bambina di due anni

di Luca Mastinu |

I nostri lettori ci segnalano un video pubblicato su YouTube il 20 luglio dal canale Il Decimo Toro, nel quale viene riportato un estratto di un collegamento che il compianto scrittore Andrea Camilleri fece con la trasmissione Che Fuori Tempo Che Fa il 15 novembre 2014:

 

L’autore del video riporta una frase pronunciata dal noto autore della saga del Commissario Montalbano:

Vorrei essere una bambina di 2 anni. A due anni le donne raggiungono il massimo della loro bellezza e della loro capacità seduttiva.

Come si può notare dalla puntata originale presente sul sito Rai.it, e come riportato nello stesso video qualche minuto più avanti, poco dopo Camilleri disse:

È una seduzione straordinaria per la loro potenza e nello stesso tempo come innocenza. Perderanno il resto della loro vita per ritrovare quel momento, invano.

L’intero intervento è disponibile a questo indirizzo, noi vi riportiamo l’estratto che interessa la nostra analisi:

 

Non sono mancate le occasioni in cui sono comparsi i titoli che parlavano di “Camilleri choc” (come in questo caso), e in questi giorni di estenuante guerra social sui fatti di Bibbiano, il dibattito sullo scrittore appena scomparso si accende di nuovo. Pochi mesi prima del suo intervento a Che Fuori Tempo Che Fa, lo scrittore siciliano aveva pubblicato il suo libro Donne, edito da Rizzoli.

Dai fatti di Bibbiano le accuse di pedofilia verso qualsivoglia personaggio che affronti il tema delicato dell’infanzia piovono come grandine, e per trovare una spiegazione alle affermazioni di Andrea Camilleri sulla “capacità seduttiva” di una bambina di 2 anni è sufficiente rivolgersi alla fonte primaria: la lingua italiana, un elemento di cui l’autore di Montalbano padroneggiava abbastanza.

Treccani presenta 3 significati:

1- Distogliere dal bene con lusinghe e allettamenti, traviare;

2- Indurre una persona, forzandola con false promesse, o legandola a sé con il proprio fascino, ad avere rapporti sessuali;

3- Avvincere, allettare; attrarre fortemente a sé, esercitare un forte fascino.

Anche da un banalissimo Wikizionario troviamo che il verbo “sedurre” deriva dal latino “sedŭcere“, che significa “condurre a sé”. Camilleri, infatti, parlava di bellezza, potenza e innocenza, senza riferimenti all’atto sessuale.

Parliamo di “acchiappalike”, dunque, per escludere ogni connotazione sessuale dall’affermazione di Montalbano sulla capacità seduttiva delle bambine di 2 anni.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News