Cameriere fascista di “La Tana Marina” di Rimini serve clienti di colore e si scusa col Duce: replica ufficiale

di Redazione Bufale |

La tana marina
Cameriere fascista di “La Tana Marina” di Rimini serve clienti di colore e si scusa col Duce: replica ufficiale Bufale.net

Si tinge di giallo un presunto episodio, condito secondo l’accusa dal reato di “apologia di Fascismo”, presso il ristorante “La tana marina” di Rimini. Una donna di colore, infatti, ha denunciato sui social il fatto di essersi recata presso la struttura con alcuni membri della sua famiglia e le figlie per celebrare il compleanno della bambina. Tutto procede regolarmente, è la sera del 16 agosto stando allo scontrino pubblicato dalla diretta interessata su Facebook, fino a quando il cameriere si avvicina al tavolo per prendere le ordinazioni.

L’accusa di apologia di Fascismo per il cameriere del ristorante “La Tana Marina” di Rimini

A detta della donna, il cameriere dopo aver scritto tutto si sarebbe voltato verso un poster raffigurante Benito Mussolini, scusandosi di aver interagito con persone di colore. A quel punto la cliente ha protestato vivamente, ma è rimasta al suo posto ed ha concluso la serata presso “La tana marina” di Rimini per non rovinare la serata alla figlia. Successivamente il racconto è diventato pubblico sui social, con la pagina del ristorante preso di mira da tanti utenti.

Come riporta Repubblica, però, c’è una presa di posizione da parte dei gestori dell’esercizio commerciale, che hanno provato a fare chiarezza dopo le polemiche che sono state sollevate dalla cliente: “Non era un quadro, ma una cassetta di legno col vino di Mussolini, poi l’abbiamo tolta perché dava fastidio. Nessun saluto romano, accogliamo tutti: anche i cani“. A detta di molte persone, anche la replica pubblica nella sua forma non rasenta la perfezione.

Come sono andate realmente le cose? Al momento una risposta è impossibile fornirvela, per onestà intellettuale nei confronti sia della donna, sia dei gestori di “La tana marina” di Rimini. Per questa ragione abbiamo usato la categoria “versioni a confronto“. A maggior ragione dopo che il ristorante sia stato ricoperto di insulti all’interno della pagina Facebook ufficiale. Di sicuro, come abbiamo osservato mesi fa, la questione fascismo crea sempre forti polemiche in Italia ed il caso di Rimini di sicuro non aiuterà a stemperare gli animi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News