Calendario vaccinazioni anti Covid: è reale il PDF che circola tra le chat, ma le tempistiche sono orientative

di Bufale.net Team |

Calendario vaccinazioni anti Covid: è reale il PDF che circola tra le chat, ma le tempistiche sono orientative Bufale.net

Tra le chat sta circolando un documento in formato PDF che mostrerebbe il calendario vaccinazioni anti Covid con pazienti indicati mese per mese per tutto l’arco del 2020. La fonte indicata nel documento è un articolo pubblicato il 29 dicembre dal Messaggero. Verifichiamo insieme.

In sostanza:

  • Da gennaio a marzo: medici, infermieri, operatori sociosanitari, degenti nelle RSA e ultra80enni;
  • Da aprile a giugno: pazienti con patologie croniche a rischio e immunodeficienza, personale scolastico a rischio e over60;
  • Da luglio a settembre: completamento del personale scolastico, persone con patologie croniche a medio rischio, lavoratori delle forze dell’ordine;
  • Da settembre a dicembre: completamento della copertura vaccinale sul resto della popolazione senza vincoli di età né di condizioni di salute.

A questo indirizzo troviamo l’articolo del Messaggero riportato nel documento come fonte. Il pezzo è stato pubblicato il 28 dicembre (non il 29) e riporta la calendarizzazione esattamente come copiata e incollata nel documento. C’è da precisare, tuttavia, che le tempistiche sono puramente indicative.

Troviamo una spiegazione sul sito del Ministero della Salute e più nello specifico in questo documento scaricabile gratuitamente. All’interno del documento, a pagina 7, troviamo questo grafico:

Alla domanda 11 di queste FAQ riportate dal Ministero della Salute troviamo una risposta sulle tempistiche: “Le tempistiche e le cifre potranno essere soggette a variazioni in funzione dei processi di autorizzazione e assegnazione delle dosi“. In questo articolo di Today, infatti, troviamo la stessa affermazione secondo la Fondazione Veronesi:

I riferimenti temporali sono indicativi, perché molto dipenderà dalla velocità di fornitura dei sieri e dalla presenza o meno di intoppi logistici.

Non si tratta, dunque, di un calendario vaccinazioni definitivo ma di un orientamento puramente indicativo sulla strategia di somministrazione suddivisa per categorie e per mesi, con priorità alle categorie più a rischio. Il documento segnalato dai nostri lettori è comunque reale e corrisponde all’articolo del Messaggero indicato come fonte.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News