Bufera su Di Maio per Atlantia: opinioni ribaltate in due settimane, un filmato lo conferma

di Redazione |

Di Maio

Una serie di critiche nei confronti di Di Maio per Atlantia il 16 luglio, considerando il fatto che nel giro di due settimane le impressioni da parte del Ministro sembrano essere cambiate molto nei confronti di questo brand. Un altro caso, dopo quello che abbiamo affrontato qualche giorno fa con il famoso video sul Ponte Morandi che ha presentato un errore, secondo quanto è stato appurato. Proviamo pertanto ad esaminare le ragioni dietro le critiche giunte in giornata verso uno dei più importanti esponenti del Movimento 5 Stelle.

In cosa consistono i fatti odierni? Nelle ultime ore è trapelatala la notizia secondo cui il consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato sia giunto ad un’importante conclusione. Come riporta Il Fatto Quotidiano, infatti, dopo aver valutato una lunga serie di manifestazioni di interesse, ha scelto Atlantia come partner da affiancare a Delta Airlines e al Tesoro, individuata per il salvataggio di Alitalia. A far discutere è il fatto che il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, appena due settimane fa aveva definito “decotta” Atlantia. Per chi non lo sapesse, infatti, si tratta della la società che controlla Autostrade, dopo che a lungo il Movimento 5 Stelle abbia condotto una battaglia contro quest’ultima dopo i fatti del Ponte Morandi.

 

Idee diverse oggi 16 luglio, in quanto Di Maio ha parlato esplicitamente di “un grande risultato. Poste le basi per il rilancio“. Nei giorni scorsi, proprio da Di Maio erano giunti pesanti attacchi proprio verso Atlantia, in quanto trattasi della holding controllata dalla famiglia Benetton. Il virgolettato è già stato riportato e proprio il cambio di rotta dell’esponente del Movimento 5 Stelle sta facendo discutere non poco.

Vi lasciamo dunque al video riguardante l’intervento da parte di Di Maio a “Porta a porta” di un paio di settimane fa, considerando al fatto che dal minuto 13 parte il suo attacco tra azienda “decotta” e potenzialmente in grado di far cadere gli aerei di Alitalia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News