BUFALA Vibo Valentia (o Catanzaro) Morso da un serpente saltato fuori dal gabinetto, grave un 22enne – bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti una notizia targata La Repubbica, una delle infinite camere dell’eco che usano nomi e marchi di giornali famosi, più o meno alterati, per condividere le loro viralità

Davvero quello che è successo nella mattinata di oggi a Vibo Valentia. Un giovane ragazzo di 22 anni, Andrea Giavellotti, studente presso l’università, stava andando normalmente in bagno, quando all’improvviso ha avvertito un fortissimo bruciore ad una natica, e una volta sollevatosi ha visto il terribile serpente uscire fuori dal gabinetto.

Non è il primo caso in Italia, purtroppo, che vede uno di questi animali, attraverso le tubature della fogna o dell’acqua, entrare nelle case degli italiani, e spesso gli incontri, come in questo caso, non sono affatto piacevoli. A mordere questo ragazzo, infatti, sarebbe stata la terribile Vipera di Agrahabah, regione desertica del nord Africa, che contiene un rarissimo veleno neurotossico. Il ragazzo è stato immediatamente ricoverato all’ospedale di Catanzaro, dato che già dai primi minuti accusava gravi sintomi respiratori. In questo momento è sotto osservazione, anche se sulle sue reali condizioni c’è ancora molto riserbo

Questi fenomeni sono causati dal commercio illegale di animali esotici, una vera e propria piaga per l’Italia e per il mondo intero, che vede danneggiati in primis specie rarissime di animali, oggi in via d’estinzione. È sempre bene,prima di desiderare un animale, capire che esso non è un oggetto con il quale divertirci, bensì una creatura vivente, e, soprattutto se pericolosa per l’uomo, va trattata con ancora maggiore cautela.

Ma a poche ore di distanza è già apparsa una ulteriore variante, identica in ogni dettaglio, tranne che nel prologo e nel luogo di ambientazione, targata Fato Quotidiano:

DAVVERO QUELLO CHE È SUCCESSO NELLA MATTINATA DI OGGI A CATANZARO. UN GIOVANE RAGAZZO DI 22 ANNI, ANDREA GIAVELLOTTI, STUDENTE PRESSO L’UNIVERSITÀ, STAVA ANDANDO NORMALMENTE IN BAGNO, QUANDO ALL’IMPROVVISO HA AVVERTITO UN FORTISSIMO  BRUCIORE AD UNA NATICA, E UNA VOLTA SOLLEVATOSI HA VISTO IL TERRIBILE SERPENTE USCIRE FUORI DAL GABINETTO.

Ambientata invece a Catanzaro.

Vi rovino la sorpresa: nessuna delle due notizie è quella vera.

Come sempre accade, due camere dell’eco si sono rubate a vicenda la bufala più fresca, questa volta provando a cambiare la località.

La Repubica ha mescolato foto di elisoccorsi e soccorritori ad una notizia dell’anno scorso, avvenuta a Bangkok, dove uno sfortunato locale si è imbattuto in un pitone sbucato dalle fognature nel bagno di casa sua, mentre il Fato Quotidiano ha deciso di riciclare le immagini simili di un evento avvenuto a Singapore nel 2014.

Eventi rari, ma possibili, specialmente a cagione di abbandoni nelle zone industrializzate.

In assenza di notizie fresche sull’argomento, i nostri viralizzatori hanno rubato una pagina dal libro delle Leggende Metropolitane: diffonendo così un apologo virale con una moraletta condivisibile (“L’abbandono degli animali esotici è male”) ma legato ad una storia inventata che, in quanto tale, ruba veridicità ad eventuali casi reali.

E la beffa è palese ad una lettura più approfondita del testo, dove il velenossimo animale viene descritto come una Vipera di Agrahabah, che i più affezionati cinefili riconosceranno non essere un paese nordafricano, ma la città mediorientale patria della bellissima principessa Jasmine e del malvagio Visir Jafar in Aladdin della Disney, e teatro delle avventure dell’omonimo ladruncolo buono e gentile e del suo fedele amico Genio della Lampada.

Latest News