BUFALA Trovato morto in casa “Will Smith”, Scomparsa di un’altra stella del cinema

di Luca Mastinu |

BUFALA Trovato morto in casa “Will Smith”, Scomparsa di un’altra stella del cinema Bufale.net

Ci segnalano un articolo pubblicato il 26 Aprile 2017 sul sito LaRepubbica (archive.is):

È deceduto la notte scorsa Willard Carroll “Will” Smith Jr. attore, comico, rapper e produttore cinematografico statunitense.
Cresciuto nella middle class di West Philadelphia, nel quartiere di Germantown e diventato famoso per film di grande successo quali: Men in Black, La ricerca della felicità, Io Robot, Hancock e Focus – Niente è come sembra.
Stamattina sono state viste decine di macchine davanti la villa della Famiglia Smith a Star Island a Miami, un continuo andirivieni di polizia e medici legali, ancora intenti a decifrare la meccanica dell’ accaduto.
Sono infatti, ancora avvolte da un alone di mistero quelle che sono state le ultime ore di vita del noto attore.. Da una prima ricostruzione infatti sembra che questo sia stato colpito da un attacco cardiaco, forse dovuto ad un abuso di alcol e sostanze psicotrope, come apparrebbe ad una prima impressione dai numerosi flaconi ritrovati accanto alla salma ormai esanime.

La moglie Jada Pinkett tuttavia smentisce con forza questa versione, secondo lei infatti il marito non era né un alcolizzato, né tantomeno un drogato. Quest’ ultima ha rilasciato forti affermazioni secondo le quali il marito ultimamente riceveva dei messaggi contenenti minacce ed era stato visto discutere animatamente con un uomo tre giorni prima nelle zone limitrofe della sua villa.
L’ uomo sarebbe David Ayer, il regista del suo ultimo film da interprete: Suicide Squad. David avrebbe avuto da ridire per tutte le riprese del film con Will Smith accusandolo di scarso impegno, di star rovinando il ”suo capolavoro” e che, così facendo, lo avrebbe mandato in rovina
La polizia sta quindi portando avanti le indagini nella più assoluta riservatezza.
La moglie Jada ed il fratello Harry ne annunceranno la triste dipartita domani mattina in un comunicato stampa.

Per sentire già i miasmi ammorbanti della bufala confezionata ex-novo è sufficiente prestare attenzione al nome della fonte: Repubbica non è altro che una storpiatura del nome Repubblica, creata con il preciso scopo di confondere il lettore e convincerlo di trovarsi di fronte a una testata ufficiale. Troviamo una smentita su TeleClubItalia:

Will Smith in realtà è più che vivo che mai e pronto a lanciarsi in un nuovo progetto cinematografico. Il suo nome è stato caldeggiato per Gemini Man. La Skydance ha preso in carico il progetto nel 2015.

La bufala non investe solamente le reti italiane, e soprattutto non è la prima volta in cui ci ritroviamo a smentire la morte di Will Smith. Su MediaMass troviamo l’articolo ““Will Smith dead 2017” : Actor killed by internet death hoax“. In ogni caso non esiste alcun riscontro sulla morte di Will Smith, tantomeno in territorio americano. Repubbica, inoltre, è l’ennesimo sito bufalaro che si nasconde dietro la parola “satira” come recita il disclaimer:

La Repubbica non si può definire una testata giornalistica, esso è un quotidiano/blog/magazine satirico online, e come tale, non tutti gli articoli presenti potrebbero essere fedeli a ciò che accade in realtà.

La satira fa ridere già dal titolo come già avevamo precisato in precedenza, dunque non è questo il caso. Will Smith è vivo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News