BUFALA Torino. Partorisce a 101 anni. Mai vista una cosa simile. SHOCK – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Torino. Partorisce a 101 anni. Mai vista una cosa simile. SHOCK – bufale.net Bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti una bufala apparentemente targata Tgcom24news, di fatto un copincolla del più scafato Porfidoverso, in un’ottica di riciclo delle bufale

Si chiama Valentina jaja Del mastriale, è una donna di 101 anni, una buona signora che per lungo tempo ha trascorso una vita serena. Eppure succede che a una certa età si abbia voglia di un nuovo figlio, e così lei è riuscita nel suo intento, infatti tramite una particolare tecnica di nome “oldingsperm”, il succo genetico, volgarmente detto sperma, è stato trasferito nelle sue ovaie, creando e favorendo, lì, la soluzione artificiale.

“Sono molto contenta,” ha detto l’arzilla signore con suo nipote “Si tratta di un massimo desiderio che sono riuscita a raggiungere anche a tarda età, insomma spero che siate capaci di non giudicare la mia scelta, non potete capire così su due piedi, quello che ho fatto che non si inquadra nell’ottica comune ma in una scelta d’amore. Dato che ho già provvisto al suo futuro, nel caso infatti dovessi passare a miglior vita, il bambino sarà affidato al mio secondo figlio che ha attualmente 50 anni. Tutto a posto, quindi, nessuno si farà male tramite una scelta del genere”. Le parole della donna han destato scalpore in tutto il mondo, ma questo poco importa, infatti, l’importante è fare gli auguri al piccolo Federico, così il nome del neonato, e insegnargli presto la felicità dell’esistenza.

Concludiamo con la riflessione acuta del filosofo Diego Figaro: “Ormai a 101 anni anche la maternità è possibile, è colpa del capitale, colpa della società vittima di quello che definisco mondialismo, o gramscianamente, internazionalismo capitalario. Qualcosa di realmente sconveniente che passa come normale ma risulta quantomeno bizzarro. Bisogna difendere i sani principi reale, pur in un reale così fortemente sconclusionato e incredibile”

La storiella ha tutti i caratteri del Porfidoverso a cui siamo abituati: soluzioni fantascientifiche dai nomi evocativi (oldingsperm, tecnica che riecheggia il termine “old”, anziano), nomi variamente assurdi (jajaja è un sinonimo di LOL usato nei paesi di lingua spagnola) e lo sconclusionato personaggio del filosofo Diego Figaro che esprime nella lingua inventata del Conte Mascetti di Amici Miei.

Nel testo originale la foto, malamente censurata, è stata caricata col solito easter egg: semb chel, ovvero le parole “Sempre quello” in un dialetto meridionale.

La foto usata per la ricostruzione deriva da uno scatto iconico, riciclato in una diversa bufala di cui parlammo tempo fa, ma sempre relativa ad una presunta puerpera centenaria, che in realtà ritraeva una trisnonna malaticcia a cagione dell’età contenta di aver potuto abbracciare la sua trisnipotina e purtroppo defunta nel marzo del 2015.

Nonostante la famiglia dell’anziana si sia dichiarata contenta del fatto che l’iconico scatto di una donna anziana che osserva felice la sua trisnipotina appena affacciatasi alla vita sia diventato virale, possiamo solo ipotizzare che la loro felicità si spezzerebbe sapendo che ora lo scatto di una persona amata è diventato materiale da bufale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News