BUFALA Tira petardi a cane, il padrone lo vede e lo massacra di botte – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Tira petardi a cane, il padrone lo vede e lo massacra di botte – Bufale.net Bufale.net

bufala-tira-petardi-cane-padrone-massacra-botte
Ci risiamo. Stiamo parlando nuovamente della “Gazzetta della Sera”, questa volta con l’articolo dal titolo “Tira petardi a cane, il padrone lo vede e lo massacra di botte“. Ne riportiamo il testo:

Fa esplodere un petardo vicino a un cane, il padrone lo scopre e lo massacra di botte
Milano. Lo faceva ‘per gioco’, almeno così ha detto alle forze dell’ordine, ma le conseguenze per lui sono state poco piacevoli. Giovanni B., 18enne incensurato, si divertiva a lanciare petardi vicino alla cuccia del cane di Marco Bizze, spaventando a morte il povero cucciolo.
Il giovane, accesa la miccia, lanciava il petardo e scappava di fretta in bicicletta. Il proprietario, accortosi del fatto, ha deciso di “farsi giustizia da solo” e lo ha aspettato dietro la muretta di casa.
All’ennesimo increscioso episodio, il sign. Bizze è riuscito a fermare il ragazzino e, dopo non aver ricevuto neanche una scusa, lo ha riempito di botte fratturandogli il setto nasale e la rottura di una costola. Il ragazzo è adesso ricoverato e, una volta uscito dall’ospedale, dovrà fare i conti con la giustizia.

Gazzetta della Sera sfrutta un articolo dal titolo “Fa esplodere un petardo vicino a un cane, il padrone lo scopre e lo massacra di botte” pubblicato dal sito “Liberogiornale.com”, sito di false informazioni che già in passato aveva utilizzato per un altro articolo.
Per quanto riguarda la “notizia” non se ne ha traccia in nessun sito o testata nazionale o locale, come al solito per questo genere di storielle.
Come se non bastasse han incentivato il tutto pubblicando un’immagine diversa nell’articolo, certamente più impattante rispetto a quella di LiberoGiornale.
liberogiornale-petardi-cane gazzettadellasera-petardi-cane
Chissà se a questi utenti piace essere presi in giro da Gazzetta della Sera:
utenti-burlati
Notiamo nel “disclaimer” del sito Gazzetta della Sera un simpatico aggiornamento, oltre alla solita storiella della “fonte” già trattata in passato da Bufale.net:

Si rende noto ai Sig. lettori che le pubblicazioni sono reperite dalla rete e vengono pubblicate. Ogni singolo post di www.gazzettadellasera.com detiene a fine articolo il link “FONTE” o “Source Link” o altra dicitura indicante la provenienza. Qualora rilevaste anomalie nella pubblicazione, quali diffamazioni o false notizie, siete pregati di inserire un commento sul post specifico per richiederne la rimozione o la modifica, fermo restando che ciò che viene descritto non rappresenti la pura e semplice verità.
1) Questo blog non ha nessuna pretesa di essere una testata giornalistica, ma, come facilmente intuibile, ”www.gazzettadellasera.com” vuole offrire agli utenti informazioni che solo pochi osano condividere. NOI SIAMO UN AGGREGATORE DI NOTIZIE REPERITE IN RETE E DELLE STESSE NON SIAMO AUTORI A DIFFERENZA DI CHI CI ATTACCA IN OGNI MODO PER IMPEDIRCI DI DIVULGARE QUANTO GIÀ PRESENTE IN RETE MA “SOTTOTONO”.
Non scegliamo completamente le notizie da pubblicare, ma mediante software reperiamo notizie in rete, secondo un algoritmo specifico. Ogni notizia pubblicata appartiene al legittimo proprietario. RIPETIAMO CHE LA GAZZETTA DELLA SERA NON SCRIVE NOTIZIE MA LE REPERISCE IN RETE. Nostri sono, dove modificati i titoli e l’eventuale commento nel sottotitolo, per altro non sempre presente.

È evidente il tentativo di “aggiustare il tiro”, ma viene ulteriormente confermato un fatto: che sia un “algoritmo” o dalla “Redazione”, le notizie pubblicate nel sito Gazzetta della Sera sono equivalenti alla carta straccia da gettare nel cestino vista la loro utilità pubblica e al danno che provocano.
Rinnoviamo l’invito:
suggerimento-gazzetta-della-sera

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News