BUFALA Si prega di condividere prima che possa succedere una strage!!!

di Shadow Ranger |

Ce l’abbiamo tutti un amico bomber. Anche davanti a titoloni roboanti come “prima che possa succedere una strage!!!”, abbiamo un soldato Joker pronto ad immolarsi in nome del suo grande senso dell’umorismo, un Charlie Hebdo mancato in attesa di indininniazione che capitalizza su Facebook per cercarsi il suo folto pubblico.

Dimenticativi i tempi del Bagaglino e delle compagnie di varietà, i comici e le sciantose, ma dimenticatevi anche gli spettacoli televisivi alla Colorado e Zelig: del resto Warhol in persona aveva promesso che chiunque avrebbe avuto, e gratis, i suoi 15 minuti di celebrità: perché sforzarsi di farsi assumere da una compagnia di varietà quando, nel chiuso della tua cameretta, puoi produrre questo?

Si prega di condividere prima che possa succedere una strage!!!

Quattromila condivisioni e rotti per un fotomontaggio veramente brutto che ritrae un viadotto all’uscita di Castellammare, malamente Photoshoppato con delle assi di legno in CG brutta, con appiccicato in alto un cartello autostradale scontornato veramente malissimo.

E questo, oggi, passa per satira.

Effettivamente, il Viadotto San Marco di Castellammare desta apprensione, aumentata dai recenti fatti di Genova.

Effettivamente, sembra ad una cursoria analisi ottica, quantomeno da riesaminare

Ed è proprio dagli articoli sulla vicenda che il nostro viralizzatore ha tratto la materia per la sua “satira”, ignorando che, effettivamente, gli acceramenti del caso, sono in corso in questi giorni

Voleva il nostro amico fare ironia sugli accertamenti? “Satira” sui crolli dei ponti?

Forse riteneva l’eventualità che “possa succedere una strage” una simpatica e viralizzabile battutona che avrebbe lanciato le sue creazioni verso quell’immortalità dalla durata di 15 minuti che solletica le corde dell’ego con ogni singola condivisione? Troppo poco, diremmo, per definirsi satira, e troppo presto. Nonché, con troppo poco rispetto per le vittime.

Quando la satira, peraltro di dubbio gusto, si mescola col Procurato Allarme non ne vale mai la pena.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News