BUFALA Rosetta e Wired Italia – BUFALE.NET

di Shadow Ranger |

BUFALA Rosetta e Wired Italia – BUFALE.NET Bufale.net

bufale
I nostri contatti, per mezzo della pagina social connessa al nostro portale, ci segnalano il seguente link, a nome Wired Italia, contenente il seguente testo:

La notizia è stata pubblicata pochissimi minuti fa dall’autorevole fonte del quotidiano americano Washington Post https://m.facebook.com/breakingnews99?_rdr
Dall’articolo, presente sul sito ufficiale del giornale USA, si legge che la foto sarebbe uno scatto rubato agli archivi NASA da Anonymous, una prova certa dell’esistenza di vita extraterrestre che ha lasciato una traccia sulla cometa prima dell’arrivo della sonda Rosetta.
Lo snapshot sarebbe stato trafugato dall’archivio online dell’ente governativo prima che si accorgessero della sua presenza, durante l’upload disponibile in streaming e in diretta dei dati trasmessi dalla sonda. Insomma, una svista che potrebbe costare cara a coloro che operano in questo campo, e che potrebbe costringere a breve il governo USA a diffondere ulteriori dettagli sul caso.
Non è ancora stabilire sapere se la presenza di vita aliena è ancora stanziata sulla cometa o se l’installazione o edificio, sia una traccia vecchia di secoli o addirittura millenni.
Si attendono AGGIORNAMENTI
FONTE: The Washington Post OFFICIAL PAGE

La “fonte” riportata è a sua volta questa pagina social, asseritamente connessa al noto quotidiano The Washington Post.
Ma entrambe le pagine sono pagine bufala, imitazioni che emulano in modo abbastanza somigliante i loghi delle più famose testate, con relativo portale, Wired Italia (330.878 contatti a fronte degli 11 della testata falsa) e The Washington Post (2.952.295 contatti a fronte dei 177 della testata falsa).
La stessa foto proposta nell’articolo è una elaborazione grafica delle reali immagini rilasciate alla stampa, come ad esempio il Corriere della Sera.
Altri elementi avrebbero potuto farvi dubitare della veridicità dell’assunto, come la presenza degli Anonymous che, inesplicabilmente, avrebbero rubato alla NASA delle immagini provenienti da una sonda europea.
Diffidate dunque, dalle pagine evidentemente false, create in tempi troppo recenti o con un numero di contatti irrisorio rispetto alla testata di cui asseriscono di essere espressione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News