BUFALA Questo signore merita di essere espulso dall’Italia. Se la pensi come me diffondi!

di Marco Critelli |

BUFALA Questo signore merita di essere espulso dall’Italia. Se la pensi come me diffondi! Bufale.net

mask crit

In tanti ci hanno segnalato questo post, condiviso da oltre 36.000 utenti su Facebook, che mostra la foto di un uomo di colore con questa scritta. La didascalia è: “Muori bastardo!“:

crt post

 

Il post è basato sul nulla, e la didascalia è decisamente un’incitazione all’odio. Si invoca la morte di quest’uomo e la sua espulsione dal Paese, corredando in basso con la scritta:

NOI SIAMO LA VOSTRA FORTUNA

VOI ITALIANI NN SERVITE A NULLA

L’uomo raffigurato nella fotografia è Michele Karaboue, docente di Giurisprudenza presso l’Università di Napoli ed uno degli opinionisti più ricercati dalla TV italiana.

In questa immagine lo vediamo ospite di una puntata de La vita in diretta  su Rai 1.

Cattura

Ecco cosa dice di lui questo articolo del sito ATENEAPOLI:

Efficace e diretto come un tecnico. Quando parla lui, il piccolo schermo si illumina e il termometro degli ascolti sale a quaranta gradi. Che sia Rai, Mediaset o La7, non importa. Cambia il canale, ma il volto resta. È quello di Michele Ahmed Antonio Karaboue, classe ‘88. Per chi non avesse la tv a casa, si parla qui di un giovanissimo esperto di Diritto Pubblico, fortemente concentrato sul tema dell’integrazione, che vanta già il ruolo di docente a contratto di Francese giuridico a Giurisprudenza della Seconda Università. Il suo ingresso nelle case di tutti gli italiani è iniziato tre anni fa “da Barbara D’Urso, che mi chiamò in qualità di studioso di flussi migratori, per un parere sul Ministro Kyenge – membro del governo Letta – allora attaccata dai leghisti”. Perché proprio lui? “Secondo me per gli ascolti. Da alcuni dati, pare che siano più elevati quando ci sono io. Forse i telespettatori sono spinti anche dalla curiosità per la mia doppia realtà”.

Non si capisce perché l’Italia dovrebbe espellerlo, visto che è cittadino italiano, seppur di origini ivoriane.

Il riferimento è alle sue origini: “sono fiero di dichiararmi italo-ivoriano. Nei confronti della Costa d’Avorio ho profondi rapporti personali. Da parte mia c’è la volontà di rivendicare la bellezza della doppia origine perché per me rappresenta un arricchimento. Solo con la conoscenza dell’altro si può crescere”.

Non ultimo il fatto che non abbia mai pronunciato le parole: “NOI SIAMO LA VOSTRA FORTUNA. VOI ITALIANI NN SERVITE A NULLA“. E  ssendo anch’egli italiano, avrebbe avuto decisamente poco senso.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News