BUFALA Proposta di legge! Modifica della bandiera italiana – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Proposta di legge! Modifica della bandiera italiana – bufale.net Bufale.net

bufala-cambiare-bandiera-italiana-islan
Ci segnalano i nostri contatti la seguente immagine macro, rilanciata da molte pagine della galassia anti-immigrazione sulla Rete, e come dedurremo nel proseguo completamente falsa, inattendibile e calunniosa, una vera e propria clickbait:
Screenshot 2015-07-08 21.16.30
Secondo l’immagine macro, composta modificando in modo artefatto un’immagine del 2013 prelevata dal blog di Giuseppe Civati del tutto inattinente alla falsa notizia contenuta ed inserendo un testo in Times New Roman ed una finta filigrana di “TG24.com”, che dovrebbe strizzare l’occhio alla testata di informazione “TGCom”, l’onorevole Cecile Kyenge avrebbe presentato “Un progetto di legge per inserire una mezzaluna nella bandiera Italiana”.
Il testo che accompagna tale grossolana mistificazione nella condivisione che ci è stata indicata, a modo di captatio benevolentiae l’appello ADESSO BASTA!!!! LA BANDIERA NON SI TOCCA! DITEMI CHE NON E’ VERO! E’ UNO SCHERZO? IO SPERO SIA UNA BUFALA! ANCHE SE LA PAURA C’E’!
Nondimeno è evidente la falsità dell’immagine originarie, nonché la malafede dell’anonimo creatore che si è cimentato, forse per “vedere di nascosto l’effetto che fa”, forse per fomentare click e condivisioni facili capitalizzando su un tema caldo come l’immigrazione (ignorando le gravi conseguenze di simili azioni).
Abbiamo già analizzato in passato, nelle nostre guide uniche, come tra le tecniche di creazione di una bufala “di successo” ci sia usare temi caldi e personaggi famosi cui attribuire azioni sconvolgenti ed invise al proprio pubblico di riferimento: il cosiddetto “microshock” sospenderà la razionalità dei commentatori meno “vaccinati” ed abili nel discerne la verità dalla menzogna spingendoli a partecipare ad una catena di condivisioni.
Per politica interna di questo portale vi risparmiamo i commenti ingiuriosi, carichi di attacchi volgari e sovente minacce verso le figure istituzionali asseritamente “colpevoli” di tale atto (che, comunque, potranno ben essere, giunte all’attenzione degli interessati, oggetto di tutela nelle sedi istituzionali idonee), ma ci teniamo a sottolineare come, purtroppo, l’obiettivo che l’anonimo burlone sembra essersi preposto è stato raggiunto.
A fronte di un testo pubblicato solo dieci ore prima della stesura di questo brano si era già arrivati a 2.828 condivisioni, inevitabilmente destinate a crescere.
Per quanto attiene il merito della bufala, come se il testo volutamente vago e basato su asserzioni giuridicamente inverosimili, come il poter cambiare l’articolo 12 della Costituzione Italiana con un non meglio precisato progetto di legge, ci teniamo a precisare che ogni cittadino può liberamente verificare la presenza di disegni di legge e l’attività parlamentare in toto rivolgendosi ai siti istituzionali di Camera e Senato, con l’eventuale ausilio di strumenti come OpenPolise riscontrare come tale fantomatico progetto di legge non esista se non nella fantasia dell’ideatore della macro.
Come sempre in questi casi, il nostro consiglio è interrompere immediatamente la condivisione di queste immagini, evitando di ricondividerle se fossero nella vostra bacheca e valutando di disiscriversi dalle pagine che dovessero propalare simili bufale.
Stante i risvolti non sempre conferenti che le discussioni generate in calce ad ogni condivisione, come abbiamo visto basate sovente sull’eristica e sull’attacco verbale, vi consigliamo inoltre di astenervi dal prendere parte a simili discussione, lasciando che gli interessati possano tutelarsi nei modi che ritengono adeguati.
Come sempre, il miglior modo per fermare una bufala virale è spegnerla nell’indifferenza e distaccarsi da tutti coloro che insistono per diffonderla.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News