BUFALA Prete aggredito a Forpughi, vicino Perugia, dopo aver accolto tunisini

di Redazione Bufale |

Forpughi
BUFALA Prete aggredito a Forpughi, vicino Perugia, dopo aver accolto tunisini Bufale.net

Un nuovo post virale sta girando moltissimo su Facebook in queste ore, vedendo protagonista un presunto prete che, dopo aver accolto alcuni tunisini a Forpughi, nei pressi di Perugia, sarebbe stato aggredito dagli stessi nell’ambito di una rapina. Come molti potranno notare, le linee guida dell’articolo sono le stesse di tanti altri pezzi che poi si sono rivelate fake news, al fine di accentuare un certo malessere nei confronti dei migranti e dei clandestini.

Sul caso, però, non si parla di bufala per partito preso. La fake news, come accennato, parla di un prete aggredito a Forpughi, ma basta effettuare una breve ricerca in Rete per scoprire che in realtà nei pressi di Perugia non esiste alcun Comune chiamato così. Mancano poi ulteriori riscontri da parte di testate che, in caso di notizia vera, probabilmente si sarebbero avventate su un episodio così grave. Soprattutto in un momento storico tanto particolare.

Come poi tralasciare la foto del presunto prete aggredito, che potete trovare qui di seguito. L’immagine è stata infatti rubata ad un vecchio articolo del 2016 pubblicato dalla BBC, che in quell’occasione ci ha parlato di un pensionato aggredito da un 46enne dopo avergli chiesto di smettere di urinare per strada. Insomma, nessun nesso con un presunto attacco da parte di migranti tunisini, i quali avrebbero riempito di botte un povero ed indifeso prete nonostante fossero stati accolti da quest’ultimo.

Forpughi
Forpughi

Di sicuro il dettaglio più divertente di questa vicenda riguarda la menzione di Forpughi, evidentemente luogo di fantasia che a detta degli ideatori di questa bufala si troverebbe nei pressi di Perugia come accennato in precedenza. Insomma, la notizia virale alimentata da chi evidentemente nutre qualche preconcetto è a tutti gli effetti una fake news ed oggi lo abbiamo dimostrato con una ricerca nemmeno così complicata per il pubblico che ci segue.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News