BUFALA Popolo rom: avranno la cittadinanza italiana a partire da gennaio 2017 – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Popolo rom: avranno la cittadinanza italiana a partire da gennaio 2017 – bufale.net Bufale.net

rombufalaCi segnalano i nostri contatti la seguente notizia, targata web-news24:

Rom(A): il popolo rom si fa sempre più sentire per avere i propri diritti sul popolo italiano, vari politici (in particolare quelli aderenti al SEL, sono tanto cari a Laura Boldrini). Ma una cosa è certa, secondo la Boldrini “i rom rubano troppo poco”.

Per poter fare in modo che rubino ancora di più devono entrare nella combriccola più ladra per antonomasia che non è quella del Vasco bensì quella dei politici italiani: perché non favorirli nel rubare facile facendoli aderire in politica? L’idea è infatti quella di farli entrare in politica, secondo Laura Boldrini “in questo modo” – ha dichiarato – “potranno finalmente rubare facile, del resto a noi politici piacciono i rom perché sono ladri come noi”.

Del resto ha dichiarato il gran capo rom: “La cittadinanza italiana è un nostro diritto non potete togliercela? Come è nostro diritto entrare in politica e rubare facile.”

Ovviamente, trattasi di una bufala, confermando l’attitudine a rimettere in circolo in modo acritico notizie viralizzabili: bufale, memes o quant’altro sia vagamente incline al clic.

Questo, anche volendo omettere l’inesistenza delle frasi oltraggiose e volutamente picaresche di cui è composto il testo, l’inesistenza di una “cittadinanza Rom” e del Gran Capo Rom, e la enorme strizzata d’occhio della città di Rom(a), con le parentesi tonde in fine.

In questo caso, il testo è stato prelevato di peso dal Coriere della Sera, l’autodichiaratosi giornale satirico e bufalaro, il quale reca nel suo disclaimer:

Attenzione: questo è un sito che spara ogni cagata immensa possibile, immaginabile.

Non siamo quindi responsabili se credete ad ogni stronzata scritta dalla nostra testata che non è propriamente giornalistica, pertanto i fatti potrebbero non corrispondere al vero.

Sarebbe bastato un briciolo di verifica in più: #ioverifico, sempre.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News