BUFALA Ladro rumeno confessa: “da 15 anni rubo in Italia, tanto non mi fanno niente”

di Marco Critelli |

BUFALA Ladro rumeno confessa: “da 15 anni rubo in Italia, tanto non mi fanno niente” Bufale.net

Ci segnalano questo articolo ancora sul tema della legittima difesa, pubblicato dal sito Il Giornale Italiano (che ricordiamo non ha nulla a che fare con IlGiornale.it), dove si legge:

Gran parte degli italiani pensa che il sistema giudiziario e sanzionatorio non sia così rigoroso in Italia. L’intervista rilasciata recentemente da un rumeno 38enne non fa altro che rafforzare lo scetticismo di tanti italiani verso il sistema, che spesso sembra tuteli maggiormente i corrotti e i disonesti. Nicolae, 38enne rumeno, vive da anni in Italia ed è finito spesso stato arrestato a causa di furti in appartamento e uno stupro. L’immigrato, però, è sempre uscito in tempi brevi ed è tornato a delinquere. Nicolae ruba per vivere e mantenere la sua famiglia, egli infatti possiede una villa con piscina e campo da tennis, numerosi appartamenti intestati alle sue donne e un garage pieno di auto sportive( Ferrari, Mercedes, Maserati).

Durante il giorno il rumeno fa il muratore, mestiere che gli consente di osservare bene gli appartamenti e gli oggetti da rubare, nonché di conoscere le abitudini delle famiglie.

 “Io rubo in Italia perché è molto più sicuro“, ha confessato Nicolae, un ladro rumeno durante un’intervista. Nicolae è effettivamente finito diverse volte in prigione ma è uscito rapidamente. Di giorno l’immigrato fa il muratore; di notte il topo d’appartamento. Il suo mestiere ufficiale gli permette di organizzare bene il colpo. Nicolae cerca innanzitutto di scoprire se ci sono oggetti di valore in casa; poi sonda le abitudini dei vari componenti del nucleo familiare, accertando altresì l’eventuale presenza di colf, animali o anziani. Il rumeno, insomma, sfrutta il mestiere di carpentiere per mettere a segno colpi negli appartamenti.

Nicolae ha sottolineato che, spesso, riesce anche a farsi copie delle chiavi.

L’Italia è il ‘paradiso’ degli scippatori, non ci arrestano mai e quando lo fanno, usciamo nel giro di una settimana.

Prima di salutarci Nicolae prende in giro i politici italiani, colpevoli di non permettere ai cittadini di potersi difendere dai malviventi:

“Se in Italia si potesse sparare ai ladri, io non potrei più rubare, ma i politici sono stupidi e noi continueremo ad entrare nelle vostre case”

L’Italia è un Paese dove rubare negli appartamenti è un gioco da ragazzi. Parola di un topo d’appartamento rumeno che, negli ultimi anni, ha compiuto blitz in numerose case del Belpaese. C’è un però. Nicolae ha ammesso che l’unico pericolo, in Italia, è quello di trovarsi davanti a una persona armata. Tolto questo rischio, trafugare oggetti e soldi negli appartamenti sarebbe semplice perché, a detta dello scippatore dell’Est, raramente le persone in casa reagiscono. Le vittime dei furti restano generalmente sbigottite per vari minuti e, tale circostanza, facilita la fuga.

Questa intervista non ha mai avuto luogo ed è frutto della fantasia degli autori del sito.

Ricordiamo che Il Giornale Italiano non è una testata giornalistica, ma un sito che pubblica notizie che “potrebbero essere inventate per divertire“:

Il “Giornale italiano” non è una testata giornalistica, e non viene aggiornato quotidianamente. Alcune delle notizie riportate potrebbero essere inesatte o inventate a scopo satirico, per far riflettere o semplicemente per divertire. Vogliate comunicarci se qualche contenuto presente nel sito turbi la vostra sensibilità, provvederemo a rimuoverlo o modificarlo.

Come si legge cliccando sul pulsante informazioni dal menu del sito.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News