BUFALA La scuola si inchina all'islam: l'aceto è bandito dalle mense – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA La scuola si inchina all'islam: l'aceto è bandito dalle mense – Bufale.net Bufale.net

bufala-aceto-scuole-islam
Il 18 gennaio 2016 sia Il Giornale che, in coro, LiberoQuotidiano e Blitzquotidiano, pubblicano un articolo in cui si sostiene che l’aceto sarebbe stato bandito dalle mense scolastiche di Verona:

il-giornale-aceto-islam
Il diktat alle scuole di Verona. Il condimento tolto dalle verdure perché proibito dal Corano
L’aceto è stato bandito dalle mense scolastiche. Il motivo? Contenendo dosi infinitesimali di alcol, è proibito dal Corano.
Quanto deciso lunedì scorso a Verona dall’Azienda festione edifici comunali è l’ennesimo caso di imbarazzante genuflessione della nostra Italia all’islam. Ancora una volta, infatti, consegniamo un altro pezzettino della nostra libertà nelle mani dei musulmani.
Come racconta L’Arena la Sodexo, società che ha vinto l’appalto per la fornitura dei pasti nelle scuole di tutta Verona, ha diramato ai propri dipendenti una circolare per dare “disposizioni relative alla somministrazione di aceto nei refettori per il condimento delle verdure crude”. Da lunedì scorso il condimento è stato bandito. I piatti saranno serviti solo con olio e sale. Per gli studenti che lo vorranno, però, la Sodexo prevede una bottiglia da lasciare sul tavolo o sul carrello delle vivande. Non sarà, quindi, completamente vietato condire l’insalata o un’altra verdura con l’aceto. Ma la circolare diramata la scorsa settimana è l’ennesima dimostrazione di quanto la scuola e, più in generale, la nostra società si stiano inchinando all’islam.

La fonte della notizia sarebbe L’Arena, ma la cosa sorprendente è che non si tratterebbe di un articolo firmato o da un giornalista o da una redazione, bensì di una lettera scritta da un lettore del 10 gennaio 2016:

domanda-lettera-utente-arena
Sarei curioso di sapere come mai la ditta Sodexo, che ha in appalto la gestione delle mense scolastiche per conto dell’Agec, abbia deciso autonomamente di bandire l’aceto dalle mense, in quanto derivato dal vino. Il vino infatti è proibito da una certa religione, specificatamente quella isalmica. Ma mi domando, siamo in Italia o in un paese arabo?
Franco Ambrosi
VERONA

Questo è bastato ai giornalisti di Il Giornale, LiberoQuotidiano e Blitzquotidiano per imbastire una storiella sul “diktat” alle scuole di Verona nel vietare l’uso dell’aceto nei pasti per non offendere l’Islam.
Il signor Franco Ambrosi ha posto delle semplici domande, legittime, ma da qui a sostenere un imposizione alle scuole da parte dei giornalisti ce ne vuole. Fare una telefonata? Contattare un esperto di Corano in merito all’aceto?
A Franco rispondiamo noi, spiegandogli che l’aceto non è paragonabile al vino nella religione islamica, siccome perde le sue proprietà alcoliche. Leggiamo da Al-islam.org:

Bere ogni tipo di liquido intossicante, ivi incluso vino e birra, non è permesso, come anche consumare sangue. Se il vino si trasforma in aceto, diventa puro e può essere consumato senza problemi. Se il succo d’uva viene bollito sul fuoco o in altro modo, diventa proibito da consumarsi a meno che i 2/3 della bevanda evaporino od essa diventi aceto.

Se poi andiamo a visitare il sito della Agec, citata da Franco nella sua lettera, notiamo che l’aceto è tutt’ora presente in alcuni piatti. Ecco il menu del 18 gennaio 2016 dove, se leggiamo il piatto “Finocchi alla julienne”, troviamo l’aceto:
agec-piatti-aceto-mense-scolastiche-18-gennaio-2016
Non sono mancati i soliti siti-non testate giornalistiche “copia incolla”, come ImolaOggiRiscattonazionale.it e il sito di Tognoli a diffondere ulteriormente la bufala.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News