BUFALA Il termine medico “vagina” sostituito con “buco anteriore”

di Bufale.net Team |

BUFALA Il termine medico “vagina” sostituito con “buco anteriore” Bufale.net

Il tema della sessualità non è mai stato così attuale come oggi, e ora viene messo in discussione anche il termine vagina. Si tratta della polemica, ormai presente in tutto l’occidente, sulle terminologie sessuali e di genere. Da una parte, chi vorrebbe cambiare terminologia per favorire l’integrazione di gay e transgender. Dall’altra, chi non vorrebbe modificare nulla, e anzi, non vede di buon occhio queste nuove libertà.

vagina

E in questo contesto nascono sempre delle bufale, come quella che, in questo mese, vuole il termine medico “vagina” sostituito con “buco anteriore”.

Da dove nasce la bufala

La bufala di questo mese nasce da una guida LGBTQIA al sesso sicuro, pubblicata su Healthline. La guida utilizzava entrambi i termini, “vagina” e “foro anteriore”.

Tuttavia, questo non significa che la parola “vagina” sia stata abolita. Né quella guida, né la comunità medica, hanno eliminato l’uso della parola “vagina” in favore del termine “foro anteriore”.

Eppure un certo numero di siti Web conservatori ha messo in discussione l’uso del termine “foro anteriore” da parte di Healthline per descrivere i genitali di alcune persone transgender. Questi siti web hanno presentato la LGBTQIA Safe Sex Guide di Healthine come se avesse interamente sostituito il termine “vagina” con il termine “foro anteriore”.

Il Daily Caller, ad esempio, utilizzava l’impreciso e fuorviante titolo “L’organizzazione di San Francisco si sbarazza della “Vagina” in favore di un “foro frontale più inclusivo”. NewsPressed ha affermato, erroneamente, che si chiedeva di sostituire la parola “vagina” con “foro anteriore”.

vagina

I lettori sono stati però ingannati. In realtà, nella guida, c’era solo una sezione in cui si utilizzava quel termine.

«Ai fini di questa guida, ci riferiremo alla vagina come al “buco frontale” invece di utilizzare esclusivamente il termine medico “vagina”. Questo è un linguaggio inclusivo di genere che tiene in considerazione il fatto che alcune persone transgender non si identificano con le etichette mediche».

Questo passaggio, presentato isolatamente, ha alimentato la convinzione che si stesse sostituendo la parola “vagina” con “buco frontale”, ma nel resto della guida la parola “vagina” è apparsa 17 volte.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News