BUFALA Il messaggio Whatsapp ed il virus on est tous Paris – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Il messaggio Whatsapp ed il virus on est tous Paris – Bufale.net Bufale.net

bufala-virus-whatsapp-paris
Circola via Whatsapp il seguente messaggio:

AVVERTENZA IMPORTANTE!
C’è il rischio di ricevere una mail che ha per oggetto ” on est tous Paris” (siamo tutti Parigi) che si è largamente diffusa in quest’ultimo weekend.
In questo messaggio c’è la foto di un bebè con un braccialetto di nascita su cui c’è scritto “on est tous Paris” (siamo tutti Parigi) e l’invito a cliccare sulla foto.
Questo messaggio contiene un malware (virus) che permette di prendere il controllo a distanza del vostro computer e di recuperare tutti i vostri dati e le password.
Fonte: servizio di cyber criminalità del ministero della difesa.
La conferma di questa info è stata diffusa su EUROPE 1 (emittente francese) questa mattina. Dunque si richiede la massima prudenza.
Dovete fare attenzione a non aprire alcun messaggio denominato “l’invitation” (l’invito) o “qu’est ce que fait ta photo sur ce site?” (che ci fa una tua foto su questo sito?).
Non ha importanza chi ve lo ha inviato!
È un virus che apre una torcia olimpica che vi brucia l’ hard disk del pc.
NON APRITELO ASSOLUTAMENTE E SPEGNETE IMMEDIATAMENTE IL VOSTRO PC.
È lo stesso virus di cui ha parlato la CNN è classificato dalla Microsoft come il virus più distruttore mai esistito prima! È stato scoperto da MCAffee e non esiste ancora una soluzione per rimediare a questo virus. Distrugge il “settore zero” dell’hard disk in cui sono contenute le informazioni vitali per il funzionamento!
AVVERTITE TUTTI QUELLI CHE CONOSCETE, i vostri amici, i vostri contatti, più persone avvertirete più il virus avrà difficoltà a diffondersi.

Anche il sito Sostenitori.info (di cui sconsigliamo la lettura agli utenti) ne ha invitato la condivisione:
sostenitori-whatsapp-virus-paris
Si tratta di una bufala, l’ennesima ed inutile catena di Sant’Antonio. A confermarlo è la pagina Facebook “Una vita da Social” della Polizia Postale e Paolo Attivissimo dal suo Blog.
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News