BUFALA Il Cancer Act del 1939 rendeva illegale curare il cancro

di Bufale.net Team |

BUFALA Il Cancer Act del 1939 rendeva illegale curare il cancro Bufale.net

A volte sembra addirittura inutile dover smascherare alcune bufale come quella sul Cancer Act, ma poi alla fine c’è sempre qualcuno che ci crede.

cancer act

Ripetiamo: nessuno potrà mai vietare le cure mediche, semplicemente alcune disposizioni della legge sono state sostituite o abrogate.

La bufala

La bufala che gira ultimamente su internet è che il Cancer Act del 1939 rendesse illegale la cura del cancro.

Certo, il Cancer Act del 1939 nel Regno Unito è una legge molto criticata. Si parla di un’industria che fattura miliardi, e che spesso, in passato, ha lasciato non pochi dubbi. Sono molti i critici che parlano dell’industria medica come parte di una cospirazione per impedire che una cura per il cancro venga scoperta. Così che “Big pharma” possa continuare a trarre profitto dalla malattia senza sosta.

In effetti, la legge proibisce a chiunque di «prendere qualsiasi parte nella pubblicazione di qualsiasi annuncio pubblicitario contenente un’offerta per il trattamento di qualsiasi persona per il cancro, o di prescrivere eventuali rimedi, o di dare qualche consiglio in relazione al trattamento della stessa». L’atto aveva altre disposizioni al momento del primo passaggio, ma la parte pubblicitaria è l’unico aspetto dell’atto che rimane.

Perchè fu approvato il Cancer Act

Il Cancer Act è stato approvato quasi un decennio prima della fondazione del Servizio Sanitario Nazionale [NHS]. Conteneva anche dettagli su come i consigli locali dovrebbero fornire cure e altri servizi per i malati di cancro. C’era, inoltre, un’intera sezione che spiegava come dovevano essere distribuiti i soldi in tutto il paese per l’acquisto di scorte di un elemento radioattivo chiamato radio, un precursore dei trattamenti di radioterapia di oggi, molto più sofisticati.

Tutte le sezioni, tranne questa, sono state ora abrogate o incluse in altri atti legislativi. Questa sezione è un divieto generalizzato di pubblicità per i trattamenti contro il cancro al pubblico.

Un meme sull’argomento che appare online tenta di affermare che effettivamente impedisce a chiunque di curare il cancro criminalizzando tale attività.

Ma la legge non impedisce in alcun modo alle persone di sviluppare o ricercare cure per il cancro, ma impedisce semplicemente a chiunque (compresi i produttori di medicinali nel Regno Unito) di fare pubblicità su un prodotto promettendo che “curerà” il cancro.

La legge inoltre non rende “illegale promuovere, scrivere o addirittura parlare di terapie del cancro diverse dalle radiazioni”, come sostenuto dal sito web Cannabis-culture Herb.

Mentre la definizione di ciò che costituisce una pubblicità è ampia, la legge si applica alla “pubblicazione” di una pubblicità. Fu pensata, all’epoca, per proteggere i pazienti dai ciarlatani e dai venditori ambulanti, una minaccia reale per i malati di cancro allora come oggi. I pochi procedimenti penali che hanno avuto luogo ai sensi della legge sono in linea con lo spirito della legge.

L’applicazione

Ad esempio, un uomo di nome Jerry Sargeant, che si definisce “The Facilitator” e pretende di avere la possibilità di modificare “i piani karmici della gente attraverso la guarigione a distanza” (al prezzo di 90 sterline per quindici minuti di “terapia”), ha affermato in diversi video di YouTube che le sue abilità gli permettevano di liberare la gente dal cancro. È stato giudicato colpevole di quattro violazioni ai sensi della legge e multato di £ 4,700.

In un altro esempio, il Dr. Stephen Ferguson affermava che molti dei suoi pazienti erano stati “curati” dai prodotti venduti sul suo sito web. È stato multato per £ 1.750 per aver violato la legge.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News