BUFALA Fate girare, devono prendere questo psicopatico – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Fate girare, devono prendere questo psicopatico – Bufale.net Bufale.net

bufala-poliziotto-gatto-pistola-russiaCi segnalano un post Facebook, pubblicato il 16 luglio 2013, dalla pagina “Notiziario“. Si tratta di un classico annuncio “acchiappalike” dall’alto tasso di viralità privo di fondamento.
Ecco il testo del post e l’immagine allegata, dove è visibile un agente di polizia che punta la sua arma su un piccolo gattino:

facebook-notiziario-polizia-pistola-gatto
A TUTTI GLI UTENTI FACEBOOK:
facciamo circolare questa immagine per identificare il funzionario.
Siamo riusciti con l’assassino del cane Juan, l’immagine di lui correva il mondo da face. Devono prendere questo psicopatico.
CONDIVIDERE, per favore. Grazie!
Fonte: Repubblica

La foto circola da anni, se ne ha traccia anche nel 2011, e non riguarda certamente l’Italia. In realtà è stata scattata in Russia, ed è utilizzata in numerosi siti web contenenti immagini “goliardiche” e critiche nei confronti della polizia russa.
La fonte sarebbe Repubblica? Qualche link? Qualche informazione ulteriore in merito? Sul sito di Repubblica non si ha traccia di questa foto, e se questa fosse presente con informazioni relative ad un presunto agente di polizia italiano che punta la sua pistola contro un povero gattino sarebbe il caso dell’ennesima bufala giornalistica.
Certo è che si tratta comunque di un gesto di cattivo gusto per molte persone. L’immagine e il testo pubblicati dalla pagina Facebook “Notiziario” hanno scatenato l’indignazione e la condivisione compulsiva degli utenti, in particolare degli animalisti, raggiungendo le oltre 170 mila condivisioni. A cosa sono servite? A nulla.
Non è la prima volta che qualcuno prende una foto del genere dall’immenso archivio del Web per sfruttare l’indignazione degli utenti, scatenati nella “ricerca tramite le condivisioni” di persone che neanche vivono in Italia e che probabilmente sono già state rintracciate dalle autorità competenti. Un caso simile fu quello del cadetto di polizia cileno.
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News