BUFALA Il marocchino del Pd: “Le Violenze sui bus sono colpa degli autisti” – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Il marocchino del Pd: “Le Violenze sui bus sono colpa degli autisti” – bufale.net Bufale.net

bufal-RENZI
Alcuni portali di informazione e testate giornalistiche (tra cui ImolaOggi, LoSai e VoxNews) online hanno riportato la notizia, presa da un asserito “virgolettato” di un’intervista rilasciata dal deputato Khalid Chaouki (PD), secondo cui lo stesso avrebbe dichiarato al noto portale “L’Imbeccata” la frase

“L’unica cosa vera che avviene è che gli autisti dell’Atac quando vedono alcuni immigrati in attesa alla fermata del bus, tirano diritto. Prova a chiedere a loro se saltano apposta qualche fermata! Poi ovvio che i poveretti restati a piedi si incazzino. Non bisogna assalire il bus, ci mancherebbe. Ma se la protesta è vivace, è solo colpa degli autisti Atac…”

Khalid Chaouki, di origine straniera, politicamente legato ad una gestione dell’immigrazione progressista e favorevole all’integrazione,abbiamo già visto in passato è un facile bersaglio, non nuovo a ricevere critiche pesanti da chi ne avversa la politica, come quando la sua partecipazione in un video rap a favore dell’integrazione nel ruolo di un preside severo che commina una nota ad uno scolaro “graffitaro” è stata vista come un intollerabile atto di violenza.
Ma in questo caso è lo stesso Chaouki a negare, più volte per mezzo del suo account Twitter, l’esistenza del virgolettato esibito come presunta “pistola fumante” delle accuse mossegli.
Ne riportiamo qui una screenshot:
chaouki
Chi, in questi giorni, risconterà l’account di Chaouki per intero, lo vedrà ancora intento a replicare, con una autentica fatica di Sisifo, a tutte le accuse basate sul virgolettato di cui continua a disconoscerne la veridicità.
In fondo, il problema di un testo divenuto virale è tutto qui: il diritto di rettifica dell’interessato, alla fine, viene annientato condivisione dopo condivisione.
Ovviamente siamo a disposizione per tutti gli aggiornamenti, ma visti le numerose bufale di cui è stato oggetto il deputato anche questo caso (per ora) si aggiunge alla lista.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News