BUFALA E ALLARMISMO Attenzione a questo prodotto: può ridurvi in questo stato – Controllate in casa

di Luca Mastinu |

BUFALA E ALLARMISMO Attenzione a questo prodotto: può ridurvi in questo stato – Controllate in casa Bufale.net

bufala e allarmismo lynalol blur

Ci segnalano questa notizia pubblicata il 26 Novembre 2016 su Io vivo a Roma:

ROMA: L’allarme arriva direttamente dal Ministero della Malattia.

Il Ministro Firenzini ha dichiarato: “A seguito dei numerosi casi verificatisi nel territorio, si è resa necessaria l’immediata attuazione delle misure di contenimento”.

Le foto che vedete sono state scattate ad alcuni pazienti affetti da Tripopatite: una grave reazione allergica dovuta ad una sostanza presente in molti prodotti cosmetici, per la pulizia, etc.:

il LynaLOL: Trattasi di un alcol chimico, dal profumo simile a quello delle essenze floreali, sempre più utilizzato nell’industria cosmetica per sopperire alla mancanza di risorse naturali.

Tale sostanza scatenerebbe una proliferazione incontrollata di batteri della cute, che prenderebbero il sopravvento sull’organismo ospite, divorandolo fino in profondità.

A seguito della reazione allergica (verificabile anche su viso e mucose a seconda di quale parte è stata a contatto con la sostanza), le cicatrici a forma di foro resterebbero in maniera permanente.

In caso di contatto con la sostanza, lavare con abbondante acqua fresca e contattare immediatamente il medico, in quanto un 31% della popolazione risulterebbe sensibile.

CONTROLLATE IMMEDIATAMENTE LA PRESENZA DI QUESTA SOSTANZA IN TUTTI I PRODOTTI CHE AVETE IN CASA!

ATTENZIONE: DA NON CONFONDERE CON IL LINALOLO, ALCOL NATURALE E TOTALMENTE INNOCUO.

image22

La foto raccapricciante  mostrerebbe gli effetti devastanti del terribile LynaLOL.

Andiamo per ordine.

“L’allarme arriva direttamente dal Ministero della Malattia”. Da dove? In Italia non esiste tale Ministero, se non nella fantasia di un’antitesi del Ministero della Salute. Continuando: “Il Ministro Firenzini ha dichiarato…” Chi? Cos’è? In Italia non esiste alcun Ministro Firenzini, se non nella parodia del nome del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Giungiamo, ora, al pezzo forte: il LynaLOL non esiste. Se si effettua una ricerca su Internet i risultati riportano esclusivamente siti bufalari o servizi di debunking. L’articolo-farsa, inoltre, specifica che l’inesistente LynaLOL non è da confondere col Linalolo, «un alcool terpenico di origine naturale, dall’odore floreale speziato».

Non è un caso che l’ultima sillaba dell’inesistente alcool chimico sia LOL, acronimo inglese che indica una risata sguaiata (Laughing Out Loud). Si tratta proprio di avere la beffa dinanzi agli occhi e di non notarla. Analizziamo, ora, l’immagine. Ci troviamo di fronte a un collage di tre foto distinte.

La prima, in alto a sinistra, ci viene spiegata in questo sito russo.

image22b

È stato sufficiente un comunissimo traduttore on-line e un ingrandimento per appurare che ciò che vediamo non sono un paio di dita ma un paio di gambe. Cosa ci viene mostrato? Proviamo a inginocchiarci per un certo numero di tempo su dei piselli surgelati. Ecco, accade lo stesso. Non è un caso se l’articolo russo è intitolato Tripofobia. Cos’è la Tripofobia? Il tripofobico ha paura dei buchi e delle fessure: «Le bolle di sapone, i buchi di una spugna o quelli del formaggio svizzero, in genere trasmettono serenità, relax e appetito, eppure c’è chi inorridisce alla loro vista».

La seconda, in basso a sinistra, trova spiegazione in un tweet del 5 Settembre 2015 di Body Art, e si tratta semplicemente di un effetto make-up basato sulla tripofobia.

La terza e ultima foto, a destra, trova spiegazione in questo video del canale YouTube QueenKingsSFX, nel quale viene mostrato un tutorial su un particolare effetto make-up basato, anche questa volta, sulla tripofobia:

Bufala e allarmismo, dunque. Quando si fa allarmismo sulla salute e sull’inesistente pericolosità di un altrettanto inesistente prodotto, si foraggia senza misura il grande tormento dell’ipocondria.

No, non solo. Si occupa spazio nell’Internet e nella coscienza umana. Uno spazio sprecato, sempre.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News