BUFALA Cane randagio chiede cibo a venditore di tacos, lui lo massacra – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Cane randagio chiede cibo a venditore di tacos, lui lo massacra – Bufale.net Bufale.net

bufala-venditore-tacos-massacra-cane-puebla
Ci segnalano una petizione lanciata sul sito Sosvox il 18 dicembre 2015 contro un presunto venditore di tacos che avrebbe attaccato e ferito gravemente un cane con un grosso coltello solo perché l’animale chiedeva del cibo. Riportiamo il testo della petizione (tradotto in automatico dal sito Sosvox):

foto-petizione
Questo episodio rivoltante è avvenuto a Puebla City, nello stato di Puebla, in Messico. Una strada taco venditore ha estremamente sconvolto quando un cane randagio ha cominciato a vagare per il suo negozio, chiedendo qualcosa da mangiare. Sfregamento che il cane potesse spaventare cliente, ha proceduto a scacciare il cane lontano. Quando l’animale affamato tornò più e più volte, il distributore ha perso e ha attaccato il cane con un grosso coltello. Le scene terribili si sono verificati davanti ai clienti pietrificati, che non ebbe nemmeno il tempo di reagire, mentre l’uomo continuava a colpire il cane avanti e avanti.
Il cane è stato lasciato a soffrire di dolore, ha dato il suo ultimo respiro in mezzo alla strada. L’attaccante rutheless non sembrava essere disturbato affatto e portato unabiased con la sua attività per tutto il giorno, come se nulla fosse accaduto.
Non è noto se qualcuno dei testimoni ha avvisato la polizia o se qualsiasi autorità sta attualmente esaminando la questione.
Non possiamo lasciare che questo venditore taco scappare impuniti. Le autorità hanno l’obbligo legale di indagare quello che è successo e gli oneri di stampa contro l’attaccante.
Non andremo via fino a quando questi individui imparano nel modo più duro che danneggiare gli animali è imperdonabile e non verrà condonato!

Attraverso la ricerca della medesima foto pubblicata su Sosvox abbiamo trovato la petizione originale pubblicata sul sito Yousignanimals.org, così come sull’account Twitter e Facebook il 12 dicembre 2015.
La storia raccontata è falsa, totalmente inventata e strappalacrime (il cane randagio che chiede cibo ed il cattivone che lo massacra con un coltello). A subire i danni da questa bufala è l’uomo riportato nella fotografia che potrebbe avere problemi nel paese dove vive. C’è da dire che chi si è scagliato online contro di lui lo ha fatto inutilmente.
L’articolo continua con i seguenti capitoli:

[next]

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News