BUFALA Boldrini: “Non esistono italiani in difficoltà, solo gente a cui piace lamentarsi!” – bufale.net

di Redazione-Team |

L’emulazione è la più sincera forma di adulazione, recita un proverbio. Ed in un sistema in cui il debunking viene aspramente deriso dal primo picchiatello che considera la cultura un insulto e si pasce, fiero, del suo essere furbetto, ecco che una bufala di successo viene replicata.

Ma, come quella ricetta che sui manuali dell’Artusi o su Giallozafferano era bellissima ma, replicata dal furbetto di cui sopra con un Minipimer scassato, il Dolceforno e gli ingredienti di sottomarca diventa una ciofeca immangiabile, ecco che anche le bufale di successo perdono mordente nelle repliche.

Ci perviene dunque la seguente immagine virale

VERGOGNATI!!!
“Non esistono italiani in difficoltà, ma solo gente a cui piace lamentarsi invece di rimboccarsi le maniche e andare a lavorare”
Laura Boldrini, Che tempo che fa
13/05/2018

L’unica vergogna dovrebbe provarla l’autore di questa bufala (il cui profilo segnaleremo all’interessata nel momento in cui pubblicheremo questo articolo), che oltre ad aver replicato una bufala desueta, l’ha anche fatto in modo particolarmente svogliato e distratto, contando sulla furente attenzione dei commentatori che hanno lasciato commenti da codice penale all’indirizzo della protagonista?

Ci lasciamo brevemente con le parole degli immortali Ezio Greggio ed Enzino Jacchetti per riassumere l’operazione compiuta dall’anonimo (o meglio, a noi conosciuto) autore della bufala

In questo caso per aver inventato una cosa così al nostro anonimo non è stata richiesta una gran testa di…, ma solo la volontà di replicare una struttura di successo.

Esisteva un intero profilo fake, poi fortunatamente chiuso dopo le segnalazioni del caso, dedicato ad un tipo particolare di bufala: si prendevano personaggi famosi (come Saviano), si prendeva una screenshot tratta da una puntata di Che tempo che fa a cui era invitato e si aspettava l’Orda Manzoniana degli Indinniati da Tastiera per portare fama e viralità.

Dicemmo all’epoca:

Perché un perfetto sconosciuto su Internet, che si esprime come te, che parla nel tuo stesso modo, che cavalca il tuo stesso (becero) rancore dovrebbe mai mentirti? Sono sempre gli “altri” quelli che mentono, pensa felice il nostro indinniato speciale. È la kasta, è il Sistema, sono i giornali, sono i fact checker cattivi che rompono le uova nel paniere al viralizzatore, il Pifferaio Magico, il venditore di bufale di turno, pensa felice il nostro eroe della plebe, cliccatore seriale che brucia interi mouse per spargere il Verbo, così indaffarato nel dover condividere la “verità” dal non accorgersi che sta diffondendo menzogne e miasmi.

E ci vorrebbe così poco per smentire qualche bugiardello seriale: basterebbe controllare le fonti.

E nell’età dell’assoluta informazione, dove chiunque ha in tasca un terminale intelligente (spesso più di lui), uno smartphone con tutto il mondo dell’Informazione a portata di tasca, chi non controlla le fonti non ha scusante alcuna: è in malafede oppure in cattiva fede, coscientemente ignorante o coscientemente bugiardo.

In ogni caso, un soggetto da bannare e segnalare, bloccare ed isolare perché non possa spargere il suo mefitico miasma al resto della rete.

Infatti il viralizzatore di turno è pronto a spergiurare di aver visto il falso anche quando le prove sono lì davanti a tutti, certo che il suo pubblico non guarderà mai le prove: cercarle costa fatica, tempo, pensiero. Tutte cose che l’indinniato non ha.

E non solo lo ripetiamo, ma vi invitiamo a notare una cosa: la screen usata dal tale non raffigura lo studio di Che tempo che fa.

Neppure potrebbe farlo: quella non è una screenshot presa dalla trasmissione, ed il 13 maggio la Boldrini non era a Che tempo che fa.

Eravamo pronti a riguardarci assieme a voi la puntata per mettere a tacere il bugiardello di turno, ma ecco che abbiamo invece scoperto questo:

Che Tempo che fa ospita Luciano Fontana direttore del Corriere della sera. In studio anche Paolo Sorrentino e Toni Servillo, nei cinema con “Loro 2”, il secondo capitolo del film del regista Premio Oscar ispirato ai fatti avvenuti in Italia tra il 2006 e il 2010 che gravitano intorno alla figura di Silvio Berlusconi, interpretato da Servillo. La signora del sabato sera di Rai1, Milly Carlucci al timone di “Ballando con le Stelle” da 13 edizioni che sabato 19 maggio decreterà il vincitore di quest’anno e Edoardo Bennato, in radio con “Mastro Geppetto”, il nuovo singolo del grande rocker italiano che, a quarant’anni dall’uscita dell’album “Burattino senza fili”, ha voluto così mettere l’ultimo tassello del suo più celebre concept. E ancora, Claudio Amendola e Luca Argentero, tra i protagonisti di “Hotel Gagarin”, film diretto da Simone Spada, nelle sale dal 24 maggio. Infine la musica di Francesco Motta che eseguirà in studio il suo ultimo singolo “La nostra ultima canzone”, tratto dall’ultimo disco “Vivere o morire”. Nel cast anche Luciana Littizzetto, che rilegge l’attualità con la sua ironia, e Filippa Lagerback. A seguire Il Tavolo di Che tempo che fa con la complicità di Fabio Volo, la comicità surreale di Nino Frassica, le domande impossibili di Gigi Marzullo e la simpatia di Orietta Berti.

Gli ospiti di quella puntata furono quindi Luciano Fontana, Paolo Sorrentino, Toni Servillo, Milly Carlucci, Edoardo Bennato, Claudio Amendola, Luca Argentero, Francesco Motta e le onnipresenti Luciana Littizzetto e Filippa Lagerback. Il tutto seguito dalle presenze nello show parente Il Tavolo di Che tempo che fa di Fabio Volo, Nino Frassica, Gigi Marzullo e Orietta Berti.

Ovvio che non potessero avere una foto della Boldrini: lei non c’era.

Ma chi ha condiviso in massa questa foto minacciando stupri e violenze a caso, che scuse mai avrà?

A parte quelle mirabilmente descritte dal Sior Ezio, naturalmente…

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News