BUFALA Attacco cardiaco, aspirina, acqua, sonno e dott. Virend Somers

di Redazione-Team |

BUFALA Attacco cardiaco, aspirina, acqua, sonno e dott. Virend Somers Bufale.net

Viralizzatori e condivisori compulsivi tornano ciclicamente con le bufale pericolose in termini di salute. Tra le più gettonate, purtroppo, esistono quelle sull’attacco cardiaco (un esempio) e sugli improbabili rimedi smentiti a più riprese dai portali ufficiali di medicina.

Oggi ci segnalano un post condiviso da circa 103.000 utenti:

Da leggere
Lo sapevi che l’attacco cardiaco e l’acqua vanno di pari passo.
Quante persone conosce che dicono:
Non voglio bere acqua prima di andare a letto, perche ‘dovro’ alzarmi durante la notte…?
Non lo sapevo!
Ho chiesto al mio dottore perche ‘ la gente piscia molto durante la notte. Il dottore mi ha risposto che una gravità cardiaca trattiene l’acqua nella parte inferiore del corpo e quando si trova in posizione verticale le gambe si gonfiano. Quando ti sdrai, la parte inferiore del corpo (gambe, ecc. ) sono all’altezza dei reni, ed è allora quando i reni eliminano l’acqua perché è più facile.
Sapevo che ci vuole il minimo d’acqua per aiutare a rimuovere le tossine dal corpo. Quello che non sapevo è, che l’acqua potabile in un determinato momento massimizza la sua efficacia nel corpo, e il tempo giusto per berlo è:
2 bicchieri d’acqua dopo il risveglio; aiuta ad attivare gli organi interni.
1 bicchiere d’acqua 30 minuti prima di un pasto, aiuta la digestione.
1 bicchiere d’acqua prima di fare un bagno, aiuta a abbassare la pressione sanguigna.
1 bicchiere d’acqua prima di andare a letto, evita ictus o attacco di cuore.
Posso anche aggiungere questo: il mio medico mi ha detto che l’acqua a dormire aiuterà anche a prevenire la notte i crampi alle gambe.
I muscoli delle gambe sono alla ricerca di idratazione e da lì i crampi ti svegliano.
Il Dott. Virend Somers, è un cardiologo della clinica maggio, che è l’autore principale della relazione del 29 luglio 2008 sul Journal of the American College of cardiology e dice:
La maggior parte degli attacchi cardiaci si verificano nel giorno; di solito tra le 6 e la mezza giornata. Soffrire uno di notte, quando il cuore deve essere nel più grande riposo, significa che è successo qualcosa di strano.
Somers e i suoi colleghi hanno lavorato per un decennio per dimostrare che l’apnea del sonno e russare sono i colpevoli.
Se prende un’aspirina una volta al giorno, la prenda di notte.
Il motivo:
L’ aspirina, ha una “vita media” di 24 ore, quindi se la maggior parte degli attacchi cardiaci si verificano nelle prime ore del mattino, l’aspirina sarebbe più concentrata nel sistema circolatorio.
Qualcosa che è bello sapere per poter aiutare noi stessi: Bayer sta facendo aspirine cristallo per sciogliere immediatamente nella lingua. Questa lavora molto piu ‘ velocemente delle compresse.
Perche ‘ tenere l’aspirina vicino al letto?
Per gli attacchi al cuore! , se questo accade, sciogliere immediatamente due aspirine in bocca e tráguelas con un po ‘ d’acqua.
Ci sono altri sintomi di un infarto, oltre al dolore al petto e al braccio sinistro. Si deve anche tenere conto di un intenso dolore alla mascella destra e / o al collo, nonché nausea e molta sudorazione; tuttavia, questi sintomi possono anche non accadere frequentemente. Forse non c’e ‘ dolore al petto durante un infarto.
La maggior parte delle persone (circa 60 %), che ha avuto un infarto durante il sonno non si sono svegliati.
Tuttavia, se questo si verifica con dolore al petto, questo può svegliarlo dal suo sonno profondo. Allora chiami il telefono di un vicino o di un membro della famiglia che vive molto vicino.
Dica: “attacco al cuore”. si sieda su una sedia o su un divano vicino alla porta principale, aspetti il suo arrivo e… occhio… non sdraiarsi!
Un cardiologo ha affermato, che se ogni persona dopo aver letto questo testo, lo condivide con i suoi amici di Facebook, probabilmente diverse vite possono essere salvate!
Condividi questo messaggio. Può salvare molte vite!
No, non condividete.
Si può notare, in primis, che il messaggio è una traduzione maldestra di un concentrato di teorie fatte di copia-incolla e inoltrate senza soluzione di resa. Come accade per tutti i messaggi virali, il testo viene arricchito da un’inesistente autorevolezza con la citazione di un personaggio del settore: il dottor Virend Somers, in questo caso.
Proprio in merito al dottor Somers intervengono SnopesHoax Slayer, che ci fanno notare che un comunicato smentisce l’attribuzione dell’affermazione sull’aspirina a Somers e che il messaggio – comparso in una catena di e-mail nel 2009 – contiene una serie di affermazioni confusepericolose. A tal proposito, la Mayo Clinic ricorda che per qualsiasi informazione di carattere medico è necessario rivolgersi a un personale competente, non di certo a una Catena di Sant’Antonio.
Per ovviare alla diffusione fuori controllo della disinformazione si era pronunciata anche la FDA (Food & Drug Administration) con un comunicato in cui specificava che solo un medico può decidere se il paziente può assumere regolarmente l’aspirina, anche solo per scongiurare attacchi cardiaci. Nel 2009 il professor Francesco Fedele affermava:
Usare l’aspirina come farmaco per prevenire disturbi cardiovascolari è inutile. Ma va detto che moltissimi studi dimostrano che la molecola è raccomandata come anticoagulante in pazienti con disturbi cardiovascolari.
In poche parole: non si assume alcuna aspirina senza disposizione del medico.
In altre parole: smettete di parlare di medicina e attacchi cardiaci nelle catene virali, soprattutto cessate ora di condividere e credere a tutto ciò che è una semplice Catena di Sant’Antonio.
Lo stesso messaggio segnalato dai nostri lettori è comparso in un articolo di Attivo.tv, portale che spesso è stato oggetto delle nostre analisi per disinformazione o, peggio ancora, bufale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News