BUFALA ACCHIAPPACLICK Renzi: “Animalisti? Tutti cerebrolesi, combattessero per i loro simili invece che per le bestie”

di Luca Mastinu |

BUFALA ACCHIAPPACLICK Renzi: “Animalisti? Tutti cerebrolesi, combattessero per i loro simili invece che per le bestie” Bufale.net

Ci segnalano un articolo pubblicato dal blog con nome ingannevole Rolling Ston il 16 Agosto. L’articolo originale è consultabile a questo indirizzo, ma vi consigliamo di non cliccare in quanto si tratta di una blanda strategia acchiappaclick:

renzi animalisti
Come si presenta l’articolo
Il testo contenuto nell'articolo dopo il "like"
Il testo contenuto nell’articolo dopo il “like”

16/08/2016
Parole dure quelle del Premier Matteo Renzi nei confronti degli Animalisti, i quali sarebbero secondo lui un branco di “Cerebrolesi”. Lo ha dichiarato durante una conferenza stampa tenutasi questa mattina, all’interno della quale si stava dibattendo sul problema “Fast-Food” e tutela dell’ambiente.

“Gli animalisti pensassero ad aiutare i loro simili invece di sprecare soldi e tempo con cani, gatti e assalti ai Fast-Food. Migliaia di Italiani muoiono di fame e loro si dimostrano più solidali con le bestie che con gli esseri umani. Il cambiamento parte anche da queste piccole cose.”

La notizia è stata condivisa dalla pagina Facebook Gli animali sono meglio delle persone  che non è nuova nella condivisione di link da siti dediti al clickbait con la scusa di intenerire il pubblico tramite  contenuti pucciosi sugli animali. Ci teniamo a precisare, però, che esistono altre pagine con lo stesso nome e che praticano più o meno la stessa strategia acchiappaclick. Insomma, a rimetterci sono sempre i nostri amici a quattro zampe.

Per tornare all’affermazione del Premier possiamo considerare che si tratti di una bufala, non trovando alcun riscontro nelle testate ufficiali e sopratutto non trovando alcun riferimento alla presunta conferenza stampa tenutasi nella mattina del 16 Agosto intorno alla tutela dell’ambiente e del Fast Food.

Anche Federfauna è caduta nella bufala purtroppo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News