BUFALA 25000 euro se ti sposi entro la fine del 2015 – Bufale.net

di David Tyto Puente |

bufala-25000-euro-se-ti-sposi-entro-fine-2015
Circola online un fantomatico articolo dal titolo “25.000 euro se ti sposi entro la fine del 2015”. I siti che hanno diffuso la notizia sono stati Notizieutili.net (16 maggio 2015) e Trendnews.eu (17 maggio 2015). Ecco il testo diffuso:

Approvato dalla Comunità Europea il primo Piano per le politiche familiari che ha delineato una serie di azioni ed interventi da attuarsi all’interno dei piani e programmi regionali e locali dei paesi membri per la famiglia, secondo le risorse disponibili.Fra le misure previste dal Piano anche un incentivo di 25 mila € per tutte le coppie che decideranno di convogliare a nozze entro la fine dell’anno 2015 a norma dell’articolo 5 del D.L. 201/2014 (c.d. Salva famiglia).
Secondo i dati Istat europei negli ultimi due anni le nozze hanno subito un calo pari a 6.013.613 celebrazioni in meno. Due anni fa sono state celebrati 13.230.613 matrimoni, l’anno successivo poco più di 7.217.000, pari a 3,6 nozze ogni mille abitanti. Secondo il rapporto Istat “Il matrimonio in Europa”, con dati riferiti al 2013, ci si sposa meno e più tardi perché si rimane in famiglia più a lungo: i giovani hanno difficoltà a trovare il lavoro e la casa e quando si decidono a compiere il grande passo hanno già in media 35 anni, almeno dieci in più rispetto all’età delle nozze dei propri genitori.
LE MODALITA’ PER RICEVERE L’INCENTIVO COMUNITARIO
Per ricevere i 25 mila Euro previsti dalla Comunità Europea, sarà sufficiente presentare i documenti che attestano che la data delle nozze è stata fissata entro la fine del 2015 (prenotazione sala ricevimenti, prenotazione al Comune per la celebrazione ed eventualmente quella relativa al rito religioso; sono escluse le nozze islamiche celebrate presso le moschee, in quanto non rientrano nei canoni e folklore dell’Europa) presso lo Sportello Unico Europeo (SUE), presente in tutte le Prefetture.
Fonte: Il Giornale del Corriere.

Si tratta, in realtà, di una vecchia bufala già trattata dal collega Michelizza lo scorso anno. Il “Giornale del Corriere” non è altro che il famoso sito satirico “Il Corriere del Mattino“, lo stesso della bufala del falso scontrino da 6 euro del ristorante giapponese all’Expo 2015 e che fece cadere in inganno anche i conduttori radiofonici di Radio Capital.
Se volete sposarvi vi auguriamo tanta felicità, ma non contate su questi soldi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News