Bimbo di tre anni salvato da un orso nel bosco. “È mio amico”

L’incredibile storia del piccolo Casey Lynn Hathaway ha fatto il giro del mondo dal momento che il bimbo di tre anni del Nord Carolina, dopo essersi perso in un bosco e aver vagato per circa 48 ore, al suo ritrovamento ha raccontato di essere stato salvato da un orso.

American brown bear

Tra le tante segnalazioni ci arriva quella di Quotidiano.net, che nel titolo afferma che il piccolo è stato salvato dall’animale.

La scomparsa di Casey

Il piccolo Casey si trovava nel giardino di casa di sua nonna per giocare con altri due bambini, ma dalla casa di Ernul, improvvisamente, aveva fatto perdere le sue tracce. La giornata era molto fredda e Casey indossava vestiti poco adatti alle temperature rigide, per questo era stato dato l’allarme e si erano mobilitati i soccorritori, i sommozzatori, gli elicotteri, i droni e le unità cinofile.

Mentre il tempo passava la temperatura aveva raggiunto i -20 gradi e le ricerche si erano momentaneamente interrotte. Il giorno dopo i soccorritori avevano sentito un pianto e avevano seguito il suono, fino a trovare il piccolo Casey aggrovigliato in un cespuglio spinoso e completamente bagnato, ma salvo. Lo sceriffo Chip Hughes della contea di Craven gli aveva chiesto come si fosse salvato e Casey aveva risposto che un orso gli aveva fatto compagnia nel bosco, restando con lui fino all’ultimo.

Ciò che tutte le testate riportano, infatti, è che l’orso è comparso solamente nel racconto del bambino, perché i soccorritori non hanno trovato traccia dell’animale una volta raggiunto il piccolo Casey.

brown and black dog painting

Le indagini in corso

Ora, come riporta il Guardian, gli investigatori devono ricostruire le dinamiche dei due giorni della scomparsa di Casey per capire come sia sopravvissuto da solo nel bosco e al freddo. Il ricercatore Chris Servheen dell’Università del Montana ha riferito che il racconto del bambino non può corrispondere alla realtà in quanto non è consuetudine degli orsi proteggere gli esseri umani: «Gli orsi non sono amichevoli con le persone. Non voglio dire che non stia dicendo la verità, di sicuro pensa di aver visto delle cose e forse ha un orsacchiotto in casa. Ma non esistono prove su casi precedenti».

L’esperto aggiunge che Casey potrebbe aver visto l’animale da lontano e in qualche modo potrebbe aver messo in moto la fantasia immaginando che tra loro due vi fosse un legame di amicizia.

Parliamo di acchiappaclick, quindi, perché non esiste ancora una ricostruzione dei due giorni in cui Casey è scomparso da casa, e soprattutto perché i quotidiani hanno formulato i loro titoli riportando esclusivamente la versione del bambino, tuttora oggetto di indagini.

Casey all’ospedale (Forum Daily)

Latest News