Berlusconi ancora positivo al Covid, asintomatico e con grande carica virale smentisce i negazionisti

di Redazione Bufale |

Berlusconi ancora positivo
Berlusconi ancora positivo al Covid, asintomatico e con grande carica virale smentisce i negazionisti Bufale.net

Ci sono alcuni aggiornamenti importanti da dare a proposito della notizia su Silvio Berlusconi ancora positivo al Covid. Al di là delle polemiche delle ultime ore, non solo inerenti a quanto avvenuto dopo il ricovero, ma anche ad una conferenza stampa in seguito all’uscita dall’Ospedale San Raffaele di Milano (evitabile, secondo alcuni, visto l’esito dell’ultimo tampone), bisogna approfondire dettagli importanti sul suo stato di salute. Per questa ragione, abbiamo raccolto informazioni utili che smentiscono alcune credenze sbagliate in Italia.

Berlusconi ancora positivo al Covid è asintomatico, ma ancora altamente contagioso

Basti pensare a quanto riportato da Repubblica pochi minuti fa. La fonte, in primo luogo, riporta una comunicazione ufficiale molto importante di Forza Italia, che a conti fatti smentisce una delle voci più ricorrenti delle ultime ore. Si sostiene, infatti, che Berlusconi ancora positivo al Covid sia intenzionato a farsi ricoverare nuovamente dopo aver sentito Zangrillo, ma evidentemente le cose non stanno così:

“Il presidente continua il suo periodo di isolamento a casa è comunque al lavoro, ha partecipato al summit Ppe. E oggi ha in programma diverse riunioni. Non ha mai chiesto né desiderato, com’è ovvio, di poter tornare in ospedale”.

Chiarito il punto relativo al nuovo possibile ricovero di Berlusconi ancora positivo al Covid, ci sono altri spunti importanti da esaminare. Ad esempio, la stessa fonte afferma che il leader di Forza Italia non abbia sintomi rilevanti, fatte eccezione per l’astenia che si presenta spesso e volentieri con la convalescenza post Covid. Tuttavia, la carica virale è ancora presente e l’ex Premier è attualmente costretto alla quarantena nella sua villa.

Dunque, Berlusconi ancora positivo al Covid, asintomatico, ma allo stesso tempo altamente contagioso. Informazione, questa, che rafforza il passo indietro recente di Fauci, il quale ha ammesso di aver sbagliato nel considerare in passato gli asintomatici con bassa carica virale. Un monito soprattutto per i negazionisti, che da tempo portano avanti una tesi errata sotto questo punto di vista.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News