“Bambola transessuale per manipolare le menti dei bambini”

di Luca Mastinu |

“Bambola transessuale per manipolare le menti dei bambini” Bufale.net

Sulla pagina Facebook del deputato di Fratelli d’Italia Davide Galantino viene “denunciata” una “bambola transessuale” che sarebbe stata messa sul mercato “per manipolare le menti dei bambini”. Il post è stato pubblicato l’11 gennaio 2020 con la seguente didascalia:

BAMBOLA TRANSESSUALE PER MANIPOLARE LE MENTI DEI BAMBINI

A questo siamo arrivati: una bambola transessuale, per manipolare la coscienza dei bambini, per far credere loro che si possa nascere donne ed essere al contempo uomini. Il pensiero della sinistra raggiunge livelli assurdi. Se non ci opponiamo sarà sempre peggio.

Un riscontro ufficiale sull’esistenza di questa bambola non è disponibile, tuttavia troviamo la stessa immagine in un meme in lingua spagnola sulla pagina Facebook Cosas Chuscas, nacas y más con la didascalia: “Non devo comprare regali per strada”. Come fa notare una utente sulla pagina di Davide Galantino:

Proprio a nessuno è venuto in mente che possa essere una foto che ritrae il corpo di un bambolotto con la testa di un’altra bambola? Ma davvero vi dovete bere tutto quello che vi fanno vedere?

Lo staff di Galantino risponde: “Tutto vero. Ci sono tanti modelli del genere in giro. Questo ad esempio è un altro” e la commentatrice replica chiedendo di avere informazioni sulle fonti dalle quali è stata estrapolata l’immagine. Nessuna risposta.

La fonte, di fatto, non c’è e facciamo notare che il modello di bambola che vediamo è scomponibile ed è dunque possibile che la bambola sia stata combinata con la testa di un’altra bambola. Del resto, la bambola che vediamo non è all’interno di una confezione e da una semplice foto senza fonti non è possibile comprendere come fosse il giocattolo in origine.

Davide Galantino non fornisce altre spiegazioni e lascia piovere i commenti indignati sotto il suo post. Le ricerche non portano risultati, se non riferimenti a meme ironici del calibro che abbiamo indicato poco fa.

Nessuna fonte, dunque, perché una bambola al di fuori della sua confezione e senza riferimenti a marca, acquisto e modello non si può parlare di bambola transessuale messa in commercio per manipolare i bambini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News