Bambino ucciso a Francoforte. È stato un migrante

di Bufale.net Team |

Migranti e bambini, i protagonisti preferiti dai bufalari per ottenere post ad effetto e attirare gli utenti. Unendoli insieme quindi si possono fare molte più visualizzazioni. È quello che ha pensato il bufalaro che ha pubblicato la foto di un piccolo che nulla ha a che vedere con il povero piccolo spinto sui binari da un adulto.

La foto su Facebook infatti, ritrae un bambino usato per una campagna pubblicitaria. È chiaro però l’intento di porre la questione immigrazione come polemica per ottenere like. La foto infatti, oltre al racconto dell’accaduto in francese, ha una frase in italiano molto eloquente: “Scusate se non sono un migrante”. È online dal 5 agosto, corredata dal commento: «Di lui, Oscar, quasi nessuno ne ha parlato. Lui era con la mamma. E stava aspettando il treno. Un giovane eritreo, richiedente asilo, lo ha spinto sui binari del treno uccidendolo. Stazione di Francoforte. La settimana scorsa. Parliamone!»

Il fatto è accaduto realmente, il 29 luglio, ma a spingere il piccolo non è un richiedente asilo, pur trattandosi di un eritreo. L’uomo è infatti in possesso del permesso di soggiorno dal 2011, anche se effettivamente era stato ammesso in Svizzera come richiedente dell’asilo politico cinque anni prima.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News