Autentiche le parole di Don Giorgio De Capitani su Salvini: “Più grande ladro della storia, uccidiamolo”

di Redazione |

Don Giorgio De Capitani

Sta creando forti polemiche e discussioni sui social, come è normale che sia, un recente video pubblicato da Don Giorgio De Capitani, con un attacco nei confronti di Salvini che per toni e termini va oltre la semplice critica politica. Pur restando sempre nel campo della libertà di espressione, infatti, è giusto riportare e condannare alcune sue uscite che oggi 15 giugno sono giunte al grande pubblico grazie al giornalista Mario Giordano. Insomma, se da un lato è giusto condannare insulti ed offese da parte di coloro che apprezzano il Ministro dell’Interno, come evidenziato di recente con Michela Murgia, allo stesso tempo va posto l’accento su un episodio simile.

Andiamo con ordine. Don Giorgio De Capitani in passato è già stato definito il “prete anti Salvini” per eccellenza, considerando il fatto che alcune sue dichiarazioni avevano fatto discutere. Il filmato che trovate anche a fine articolo, e che nelle prossime ore potrebbe essere rimosso da Youtube per alcune dichiarazioni, di certo non può essere di esempio per coloro che seguono questo personaggio. La storia politica italiana, poi, ci insegna che il “criticato” in questi frangenti ne esce sempre rafforzato.

Scendendo maggiormente in dettagli, Don Giorgio De Capitani cerca di sviluppare un concetto logico partendo dal presupposto che per Salvini sia giusta la legittima difesa contro i ladri. Insomma, un bandito può essere tranquillamente ucciso. Ora, siccome la Lega e lo stesso Salvini devono allo Stato i famosi 49 milioni di euro di cui tanto si parla ogni giorni, allora anche il Ministro è un ladro. Morale della favola? Applicando le teorie di Salvini, lui stesso dovrebbe essere ucciso.

Inutile dire che su Youtube e Facebook si stiano susseguendo offese pesanti nei confronti di Don Giorgio De Capitani, in attesa che Salvini riporti (con ogni probabilità) quanto avvenuto tramite i suoi canali social. Il prete, come riporta Wikipedia, in passato ha già avuto non pochi problemi per essersi schierato in modo troppo “coinvolto” contro Berlusconi. Ecco il video in questione con l’attacco al leader della Lega.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News