Smentito il messaggio con nuovi termini WhatsApp dall’8 febbraio: aggiornamento iPhone e Android

di Redazione Bufale |

nuovi termini WhatsApp
Smentito il messaggio con nuovi termini WhatsApp dall’8 febbraio: aggiornamento iPhone e Android Bufale.net

Aggiornamento dell’8 gennaio sui nuovi termini WhatsApp dall’8 febbraio. Secondo quanto affermato da  Niamh Sweeney, ovvero il Director of Policy for WhatsApp,non sono previste novità per gli utenti europei. Il chiarimento ufficiale arriva direttamente dal suo profilo Twitter.

Articolo originale sui nuovi termini WhatsApp dall’8 febbraio

In queste ore sicuramente diversi utenti che utilizzano assiduamente WhatsApp avranno notato un messaggio che appare ad inizio schermata e si parla di nuovi termini WhatsApp. In poche parole l’app sta aggiornando i termini del servizio e l’informativa privacy e lo sta facendo tramite questo messaggio in-app. Dal prossimo 8 febbraio 2021 entreranno in vigore nuove norme, con aggiornamento che riguarda nel dettaglio informazioni sulle modalità del trattamento dei dati e su come le aziende possono utilizzare i servizi disponibili su Facebook per gestire le chat WhatsApp. E questo vale sia per utenti iPhone, sia per quelli Android.

Messaggio con nuovi termini WhatsApp dall’8 febbraio: occhio all’aggiornamento iPhone e Android

Vicenda che abbiamo trattato in parte nelle scorse settimane e che diventa calda oggi 7 gennaio. Ciò che immediatamente salta agli occhi di questi nuovi termini WhatsApp è l’obbligatorietà della condivisione dei dati con Facebook. Più nello specifico l’utente non ha più la scelta di condividere o meno le informazioni del proprio account WhatsApp con Facebook. Chiaramente, chi non accetterà questa novità, non potrà più utilizzare l’app di messaggistica più utilizzata e famosa al mondo.

Fino ad ora era facoltativa la condivisione di dati WhatsApp con Facebook, ma dal prossimo 8 febbraio non sarà più così e diventerà assolutamente obbligatoria. Ci si chiede a questo punto quali siano i dati condivisi tra le due app e più nel dettaglio parliamo di informazioni sulla registrazione dell’account, come il numero di telefono, i dati delle transazioni, informazioni relative ai servizi, informazioni su come si interagisce con gli altri utenti quando si utilizzano i servizi WhatsApp, informazioni sul dispositivo mobile e sull’indirizzo IP.

Tutte queste informazioni, stando ai nuovi termini WhatsApp, saranno poi condivise in modo automatico anche su Facebook. Questa novità renderà le due app sempre più in simbiosi, eppure inizialmente, quando Zuckerberg acquisì la famosa app di messaggistica, promise che sarebbe rimasta autonoma, ma così non sarà. Se quindi ancora non vi è arrivato il messaggio in-app a breve avrete modo di leggerlo e vi toccherà inevitabilmente accettare i nuovi termini WhatsApp, altrimenti potrete dire addio a tale applicazione di messaggistica.

Dunque, massima attenzione al messaggio che ufficializza oggi 7 gennaio i nuovi termini WhatsApp che entreranno in vigore dal prossimo 8 febbraio, con relativo aggiornamento per la privacy dedicato agli utenti iPhone e Android riscontrabile anche sul sito ufficiale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News