Archiviata la querela di Salvini a Ilaria Cucchi dopo pesanti uscite, ora è ufficiale

di Redazione Bufale |

Ilaria Cucchi
Archiviata la querela di Salvini a Ilaria Cucchi dopo pesanti uscite, ora è ufficiale Bufale.net

Abbiamo seguito la vicenda con aggiornamenti in tempo reale, in merito alla querela di Matteo Salvini a Ilaria Cucchi, mentre ora abbiamo probabilmente il capitolo finale di quella vicenda. Dopo essere tornati sull’argomento pochi mesi fa, quando c’era stata la prima richiesta di archiviazione per le accuse mosse dal leader della Lega, oggi 15 marzo abbiamo infatti una svolta ulteriore. Resta da capire quale sia il punto di vista da parte del Segretario del Carroccio, ma occorre fare chiarezza con le informazioni attualmente disponibili.

Perché Salvini aveva querelato Ilaria Cucchi

Andiamo con ordine, perché considerando tutto ciò che abbiamo vissuto nell’ultimo anno, è lecito che qualcuno abbia dimenticato le ragioni per le quali Salvini sia arrivato al punto di querelare Ilaria Cucchi. La sorella di Stefano Cucchi, ancor prima della sentenza di condanna nei confronti dei Carabinieri ritenuti responsabili della morte del ragazzo, aveva definito il numero della Lega “uno sciacallo“. Parole dure, che innescarono la reazione dell’ex Ministro dell’Interno.

A questo, poi, si aggiunge il fatto che secondo Ilaria Cucchi, in quel periodo Matteo Salvini fosse “fuori dal mondo e di parlare evidentemente ancora sotto gli effetti del Mojito“. Troppo per il politico, con tanto di querela che tuttavia pare non aver avuto esito positivo per lui. Come confermato dalla dona con un post pubblicato su Facebook, infatti, l’iniziativa legale non ha avuto alcun esito, alla luce anche di un contesto che ruotava attorno all’omicidio di Stefano Cucchi.

In sostanza, il Tribunale di Milano ha ritenuto che le espressioni di Ilaria Cucchi, per quanto considerate molto forti, fossero tuttavia giustificate e “pertinenti” a quel particolare contesto. Per questa ragione, il Giudice ha ritenuto che la donna in quel caso abbia esercitato in maniera più che legittima il suo diritto di critica. Al momento, comunque, non è chiaro quali saranno le prossime mosse di Salvini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News