Anthony Fauci sul Coronavirus: “Non convinto su origine naturale”, il problema dei titoloni

di Luca Mastinu |

Anthony Fauci sul Coronavirus: “Non convinto su origine naturale”, il problema dei titoloni Bufale.net

Le ultime affermazioni di Anthony Fauci sul Coronavirus stanno facendo saltare sulla sedia molte redazioni. L’immunologo statunitense ha rilasciato dichiarazioni nelle quali mette in dubbio l’origine naturale del virus SARS-CoV-2 durante un’intervista. In questo articolo riportiamo la trascrizione completa.

Il Festival del Fact Checking: United Facts of America

SkyTG24 scrive che i dubbi di Anthony Fauci sul Coronavirus siano state raccolte da Fox News. L’immunologo avrebbe detto:

Penso che dovremmo indagare su quanto è successo in Cina. Certamente le persone che stanno chiedendosi l’origine del virus sostengono che l’emergenza nasca da un animale che ha contagiato gli individui, ma potrebbe essere stato qualcos’altro e noi abbiamo bisogno di scoprirlo.

L’articolo originale di Fox News è stato pubblicato ieri, 24 maggio 2021, e riporta che Anthony Fauci ha rilasciato queste dichiarazioni a Katie Sanders, redattrice per i colleghi di PolitiFact, in occasione dell’incontro United Facts Of America, un festival dedicato al fact checking. L’evento si è tenuto dal 10 al 13 maggio, come riporta la scheda ufficiale.

L’intervento di Anthony Fauci è disponibile in un video. La parte che interessa la nostra analisi inizia circa al minuto 12.

Il video caricato da Poynters su YouTube è sottotitolato in inglese, ma esiste anche la trascrizione completa sul sito ufficiale dei colleghi di PolitiFact a questo indirizzo.

I dubbi sulle origini naturali del Coronavirus

È doverosa una premessa: le affermazioni di Anthony Fauci sono arrivate dopo una domanda sul senatore Rand Paul, che aveva accusato Fauci di aver finanziato “ricerche pericolose in Cina”, contestazione che l’immunologo smentisce: “Non è così. Quello che ha detto non è assolutamente vero. È davvero un peccato che lo abbia detto. In realtà ciò non fa altro che offuscare ciò che stiamo cercando di fare. È stato detto in un modo accusatorio che non aveva senso e non era basato su alcun fatto”. 

In questo articolo dell’HuffPost statunitense, con i video ufficiali del Senato americano, leggiamo (e vediamo) che Rand Paul ha più volte tentato di imboccare a Fauci la teoria del virus creato in laboratorio, ma l’immunologo ha respinto categoricamente le affermazioni concludendo con: “Le teorie del complotto non sono utili a ciò che stiamo cercando di fare”.

Tornando all’oggetto della nostra analisi Katie Sanders, che ribadiamo essere redattrice di PolitiFact, ha chiesto a Fauci se fosse convinto dell’origine naturale del virus.

Ecco la risposta:

No, in realtà, questo è il punto. E penso che l’uscita infelice che ha fatto il senatore Paul è stata confondere una ricerca collaborativa con scienziati cinesi, che era necessaria. Sai bene che se non lo facessimo saremmo degli irresponsabili perché il virus SARS-CoV-1 è chiaramente originario della Cina e siamo stati fortunati a sfuggire a una grave pandemia.

Quindi dovevamo davvero imparare molto di più sui virus presenti, sul fatto che le persone venissero infettate o meno da virus dannosi. Quindi, in una contesto molto minore come parte di un subappalto di una sovvenzione abbiamo ottenuto una collaborazione con alcuni scienziati cinesi. Ciò che [Rand Paul, ndr] ha associato è che saremmo stati coinvolti nella creazione del virus, che è la conclusione affrettata più ridicola di cui abbia mai sentito parlare. Ma no, non ne sono convinto.

Penso che dovremmo continuare a indagare su ciò che è accaduto in Cina fino a quando non scopriremo al meglio, con le nostre capacità, cosa sia successo esattamente. Certamente le persone che hanno indagato dicono che probabilmente l’emergenza è nata da un serbatoio animale che poi ha infettato gli individui, ma se fosse stato qualcos’altro? Dobbiamo scoprirlo. Quindi, sai, questo è il motivo per cui ho detto che sono perfettamente a favore di qualsiasi indagine che esamini l’origine del virus.

USA VS Pechino

Anthony Fauci sostiene la teoria del virus creato in laboratorio? No, di fatto lui dice di non conoscere l’origine del virus, e questo emerge a seguito di un rapporto dell’Intelligence pubblicato sul Wall Street Journal secondo il quale tre ricercatori del Wuhan Institute of Virology si sarebbero ammalati di Covid-19 nell’autunno 2019.

Il Ministero degli Esteri cinese considera i dubbi sollevati dagli Stati Uniti una “propaganda”. La Cina cita un rapporto dell’OMS compilato al termine di una visita all’Istituto di Virologia di Wuhan del febbraio scorso nel quale si esclude la fuga del virus dal laboratorio.

Quindi?

Comprendiamo che all’affermazione: “Non sono sicuro che il virus abbia origini naturali” tenda a far considerare l’ipotesi del laboratorio, ma nelle dichiarazioni di Anthony Fauci sull’origine del Coronavirus non si parla, di fatto, di laboratorio: l’immunologo, ricordiamo, ha respinto tale teoria durante un dibattito col senatore Rand Paul sottolineando il suo interesse a risalire alle origini del virus.

Byoblu riporta un virgolettato del confronto tra Anthony Fauci e il senatore Roger Marshall in cui l’immunologo afferma che esiste la possibilità che il virus sia stato creato in laboratorio così come quella delle origini naturali: un 50 e 50 in cui Fauci si dice “aperto a tutte le possibilità” ma sulle quali sottolinea di non avere alcuna certezza.

Infine, SkyTG24 aveva incontrato Anthony Fauci il 19 maggio in occasione della sua nomina a Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. L’immunologo aveva detto:

Questo coronavirus non so da dove sia uscito, non ancora, probabilmente non da un laboratorio ma abbiamo bisogno di un’investigazione più profonda per scoprire esattamente cosa fosse.

I dubbi di Anthony Fauci sul Coronavirus non implicano, dunque, l’ipotesi del virus creato in laboratorio, come invece vuole far intendere il titolo usato da Il Giorno.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News