Annuncio INPS sulla 104 garantita a chi crea avatar Facebook da oggi: in tanti ci stanno cascando

di Redazione Bufale |

Crea avatar Facebook
Annuncio INPS sulla 104 garantita a chi crea avatar Facebook da oggi: in tanti ci stanno cascando Bufale.net

Uno scherzo dedicato a chi crea avatar Facebook da oggi 18 maggio, almeno stando ad un presunto annuncio da parte di INPS per la famiglia, con la 104 assicurata anche a questo particolare segmento della popolazione italiana. Da un paio di giorni, come molti avranno notato, è possibile realizzare il proprio alter ego animato, grazie ad una serie di filtri che il social network mette a disposizione di tutto. Farlo vi richiede pochi minuti e l’operazione a quanto pare è effettivamente alla portata di tutti.

Una spinta in più per chi crea avatar Facebook arriva direttamente dalla pagina INPS per la famiglia, che ci parla di un presunto ed importante aggiornamento della Legge 104, art. 33/42 del 05/2020. Nel dettaglio, oggi 18 maggio ci è stato annunciato chi potrà richiederla. Focus su disabili in situazione di gravità, ma soprattutto sulla novità del giorno, ovvero chi crea avatar Facebook. Infine, si menziona una voce ulteriore che dovrebbe aiutare tutti a comprendere che si tratti di una “trollata”: “Quella tr*ia della mia ex”.

Lo scherzo su chi crea avatar Facebook con 104: in tanti ci credono

Nonostante questi presupposti, sono in tanti a credere a questa iniziativa da parte di INPS per la famiglia, sia tra coloro che si indignano, sia tra chi vorrebbe saperne di più. Dal loro punto di vista, infatti, chi crea avatar Facebook può guadagnare effettivamente il diritto ad ottenere 104. Confermandoci che internet sia un posto meraviglioso.

Una nota finale per chi crea avatar Facebook. Ci sono strumenti terzi, come quelli che abbiamo esaminato per voi pochi giorni fa, in grado di assicurarvi un risultato decisamente migliore. Provate e poi confrontateli, in quanto la moda che sta spopolando nel social network potrebbe essere meglio cavalcata con Bitstrip ed il suo livello di dettaglio sicuramente più avanzato rispetto a quello che ha preso piede a metà maggio.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News