ANALISI IN CORSO Gravi insulti sessisti di Enrico Esposito su Twitter? Bufera sull’uomo di Di Maio

di Redazione Bufale |

ANALISI IN CORSO Gravi insulti sessisti di Enrico Esposito su Twitter? Bufera sull’uomo di Di Maio Bufale.net

Si è scatenata una vera e propria bufera in queste ore attorno ad Enrico Esposito, avvocato e attuale vice capo dell’ufficio legislativo del ministero dello Sviluppo economico, guidato da Luigi Di Maio. Oggi 11 ottobre, infatti, sono stati pubblicati in Rete alcuni tweet del passato di colui che ha frequentato l’Università con il leader del Movimento 5 Stelle, conditi da alcune uscite sessiste. Cerchiamo dunque di ricostruire la vicenda relativa all’utilizzo di Twitter da parte di Esposito, con una serie di foto che sono state rese pubbliche da L’Espresso proprio in questi minuti, scatenando una certa indignazione sui social.

Quelli di Enrico Esposito, se confermate, sarebbero gravi offese verso il genere femminile e gli omosessuali, al punto che andando oltre l’articolo pubblicato dalla suddetta fonte, preferiamo andarci piano e attendere riscontri ufficiali sulla vicenda. C’è già stato un attacco pubblico da parte di Fiano del PD, che chiede a Di Maio una decisione drastica sul ruolo e la funzione ricoperta dall’avvocato. Nel frattempo, questi sono alcuni tweet finiti nel mirino della critica.

“Non c’è modo migliore di onorare le donne mettendo una mignotta in quota rosa #biancofiore #sottosegretaria”.

“Dolce e Gabbana chiusi “per indignazione”. Ma si può sempre entrare dal retro

“Quando ti chiamano “ricchione” o rispondi “puttan e mammt” o vai a piangere dalla maestra. Se fai la seconda cosa, sei ricchione davvero”

“Comunque sono contento delle quote rosa al governo, almeno le leviamo da mezzo alla strada #opencamera»”.

Ricapitolando, Enrico Esposito secondo “l’accusa ne avrebbe avuto per tutti in questi mesi, al punto che ci sarebbero altri post anche contro Luxuria e Melissa Satta. In Rete non manca chi parla della possibilità di utilizzare i social come si ritiene opportuno, entro certi limiti, almeno fino a quando non vengono ricoperte determinate cariche, ma la questione Twitter sta facendo ugualmente storcere il naso a molti.

Insomma, in un modo o nell’altro si torna a parlare di Luigi Di Maio, dopo aver smentito la sua presunta gaffe su Matera nel corso delle ultime settimane. Di sicuro la questione relativa ad Enrico Esposito ed il suo approccio su Twitter a proposito di tematiche delicate richiede ulteriori. Al momento gli utenti possono prendere atto solamente che l’account del diretto interessato risulta essere bloccato l’11 ottobre, ma di sicuro se ne tornerà a parlare a stretto giro.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News