ANALISI IN CORSO Bambina sposata e violentata dal ‘marito’: indagini in corso

di Luca Mastinu |

ANALISI IN CORSO Bambina sposata e violentata dal ‘marito’: indagini in corso Bufale.net

Ci segnalano un articolo pubblicato questa mattina, 21 novembre 2017, su Cronaca Social:

Sposata e violentata. È questo il dramma che ha vissuto una bambina di 9 anni, stuprata dal ‘marito’, un 35enne.

Ne dà notizia IlGazzettino.it.

Sulla vicenda è stata aperta un’indagine dopo che gli investigatori hanno raccolto la testimonianza della vittima.

Sia la famiglia della piccola che l’orco sono musulmani stranieri residenti in provincia di Padova.

Il caso è stato scoperto quando la bambina è stata portata in ospedale dopo gli abusi sessuali, per via di un’emorragia in corso.

I medici hanno riscontrati sul corpo della piccola segni inequivocabili delle violenze subite.

Fondamentale, poi, l’apporto degli psicologi che hanno spinto la bambina a raccontare il suo dramma.

Ora indagano i Carabinieri.

Come si legge su Today.it, Andrea Ostellari, segretario provinciale della Lega di Padova, ha affermato: “L’odiosa vicenda della bambina di 9 anni, data in sposa e violentata dal marito 35enne, impone una presa di posizione inequivocabile. Soprattutto ai musulmani di Padova, che hanno l’obbligo di condannare questa barbarie insopportabile. A pochi giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la nostra comunità si scopre sempre più vulnerabile. In molti Paesi europei la Sharia sta sostituendo le leggi dello Stato, nel silenzio delle Istituzioni. Non permettiamo che questo avvenga in Italia. Denunciare il silenzio complice di chi si gira dall’altra parte per non vedere è compito di tutti i cittadini per bene. Siamo di fronte ad un bivio: da una parte c’è il baratro, dall’altra la Civiltà. La Lega sta dalla parte giusta“.

Come riferisce l’articolo, la notizia compare anche sul Gazzettino e su Today. In entrambi i casi – esiste un riscontro anche su Padova Today – leggiamo che le indagini dei Carabinieri sono in corso, partite a seguito della testimonianza della bambina dopo l’arrivo all’ospedale in cui si è presentata con un’emorragia in atto.

Giornalettismo scrive che la piccola è già stata accolta in un centro di ascolto presso il comando provinciale dei Carabinieri. In una di quelle stanze ha cominciato a raccontare il suo inferno. Troviamo riscontro anche sul GiornaleIl Messaggero (articolo fruibile solo a pagamento) e Blitz Quotidiano. Quest’ultimo, citando Il Messaggero, scrive:

Un fascicolo è aperto in Procura: il Codice penale italiano parla chiaro e questa è una chiara violenza su minore. Resta da capire se oltre all’uomo potrebbero passare seri guai giudiziari anche i familiari della bambina. Hanno in qualche modo favorito che il trentacinquenne avesse un approccio fisico con la loro figlia? Sapevano di quelle molestie oppure erano all’oscuro di tutto? I carabinieri si sono immediatamente attivati per fare luce sulla vicenda, ricostruendo non solo gli abusi di questo futuro marito, ma anche il percorso che ha portato a ciò. La bambina, scioccata, ha raccontato molti particolari che potranno rivelarsi decisivi per inchiodare l’uomo di fronte alle sue gravissime responsabilità. 

La bambina, figlia di una famiglia di musulmani del padovano, era iscritta regolarmente alla scuola elementare. I parenti l’avevano data in sposa a un uomo di 26 anni più grande di lei, che si sarebbe spinto oltre il consueto negli approcci, cagionandole – secondo le parole della ragazzina – l’emorragia a seguito di ripetute violenze sessuali. In questo momento gli investigatori stanno tentando di far luce sulla vicenda per ricostruire il percorso che ha portato allo scatenarsi delle violenze e dell’arrivo in ospedale della piccola.

Troviamo dunque riscontro su alcune testate nazionali, ma per offrire più dati e più certezza dobbiamo considerare la nostra analisi ancora in corso, perché le indagini non si sono ancora concluse.

Saremo lieti di aggiornarvi in un prossimo articolo.

Leggi l’aggiornamento del 22 novembre 2017

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News