“Ammissione in diretta TV della modifica del clima, è ufficiale”: tra complottismo e disinformazione

di Shadow Ranger |

Ci segnalano i nostri contatti un articolo di AttivoTV sulla modifica del clima. Praticamente, sessantacinque paroline seguite dal solito video decontestualizzato pieno di buffi effetti sonori e frasi lampeggianti.

Siamo di fronte al paradosso medio del complottismo: un uomo veramente cattivo, in grado di modificare il clima, nascondere le sue male azioni e controllare l’Umanità tutta diviene improvvisamente impotente dinanzi ad un video pieno di effetti speciali degni di Paperissima e immagini colorate

Immagine dell’Uomo Veramente Cattivo inviato dalle Cospirazioni nelle vostre dimore

Parliamo di un complotto mondiale asseritamente creato da persone Veramente Cattive e senza scrupoli, con risorse illimitate: il Rasoio di Occam basta a suggerire che, se tale complotto fosse vero, istantaneamente tutti coloro che cercando di condividere il video sarebbero visitati da Elicotteri Neri, Grigi, UFO d ed altre bizzarre creature pronte a staccargli il cavo del modem con l’aria corrucciata e riempirgli il computer di UFO Porno allo scopo di minare per sempre la sua credibilità.

Ma ciò, evidentemente, non accade: dato che non esiste alcuna Cospirazione.

Quanto al video apparso sulla RAI, è evidente ed udibile la frase di Antonio Raschi, Direttore dell’Istituto di Biometereologia presso il CNR, che dichiara, tra l’altro

Ma è una frase che va rimessa in prospettiva, e la prospettiva giusta non è certo quella della modifica del clima mediante scie chimiche, Santo Graal di ogni teoria del Complotto degli ultimi vent’anni.

La prospettiva giusta deriva dalla stessa interpretazione autentica di Antonio Raschi, che il divulgatore Massimo Mazzucco ha personalmente interpellato per riportare in Rete.

La stessa Rete che i seguaci della Teoria del Complotto vorrebbero fonte della loro personale verità

Vi consigliamo comunque di vedere tutto il filmato, ma vi riporteremo le parti rilevanti in trascrizione fedele

Incalzato dalle domande del divulgatore, Raschi aggiunge e precisa meglio

Il resto dell’intervista è molto lungo ma interessante: e vi abbiamo più volte spiegato che spesso è che si spiega e si dilunga ad avere ragione, e le spiegazioni più semplici e brevi sono quelle più errate e scorrette, come in questo caso si è dimostrata la falsa attribuzione al Dottor Raschi sulla modifica del clima mediante Scie Chimiche.

Fenomeno, come abbiamo visto, nel quale lo stesso non crede.

Ciò di cui si parla è l’inquinamento atmosferico, e va visto in prospettiva con le conoscenze tecniche attuali. Conoscenze che tendiamo a dare per scontate, anche se il complottista dimostra di non conoscere ad ogni occasione.

Siamo prossimi al cosiddetto punto di non ritorno, il momento in cui avremo inquinato così tanto il nostro pianeta da non riuscire più a invertire i cambiamenti climatici da noi stessi innescati, creando noi stessi un ambiente meno ospitale per la nostra specie.

Semplicemente, come recitava una poesia di Sara Teasdale in tempi non sospetti, descrivendo la fine della nostra specie a causa di una guerra devastante e, non semplicemente, per la nostra sciocca incuria verso noi stessi, e tampoco per una modifica del clima

Ad aggravante di questa vera e propria ossessione per il complotto della modifica del clima mediante Scie Chimiche, irrompe a gamba tesa una Catena di S. Antonio su WhatsApp, come abbiamo visto rinnegata dallo stesso Dottor Raschi, dove si “diffida” il Presidente della Repubblica ad interrompere le Scie Chimiche

Come abbiamo visto, questo testo è inutile se non assolutamente dannoso.

Volete davvero fare qualcosa per migliorare le cose? Prendete meno la macchina, usate i mezzi pubblici, sostituite i veicoli più inquinanti con mezzi aderenti agli Standard Euro VI, prendetevi cura dei vostri strumenti elettronici e preferite ripararli anziché gettarli nella spazzatura per comprarne di nuovi in una bulimica corsa al possesso, chiedete alle amministrazioni locali di piantare e curare aree verdi.

E se volete diffidare qualcuno dal rendere il vostro mondo un posto peggiore, non scrivete improbabili letterine a Mattarella: scrivete un appunto a voi stessi per essere persone migliori, meno credulone e più inclini ad agire nel vostro stesso interesse per inquinare e sprecare di meno.

E questo sì, sarà una vera e migliore modifica del clima.

Latest News